Come vivere di rendita: i cinque consigli da seguire

Come vivere di rendita

Vivere di rendita a 50 anni e oltre: la questione della cedola

Vivere senza lavorare è il sogno che tutti almeno una volta hanno fatto. La buona notizia è che si può fare, persino in Italia, paese tradizionalmente non favorevole al concetto di rendita (la tassazione è molto alta, se si escludono i titoli di Stato). Il Sole 24 Ore ha stilato cinque consigli che illustrano come vivere di rendita. Non sono difficili da seguire, almeno sulla carta. Certo, è necessario avere del capitale di partenza. A parte questa condizione, però, l’investitore non deve fare altro che scegliere i prodotto giusti.

Il primo consiglio è puntare sui prodotti che offrono cedole o dividendi elevati, a prescindere dal rendimento. Il motivo è semplice, a sostituire il reddito, e quindi a permettere di vivere di rendita, è proprio la cedola. Lo stesso vale per i dividendi, nel caso in cui si scelgano titoli azionari.

La regola d’oro, e qui siamo al secondo consiglio, è sempre la stessa: diversificare. Anche in questo caso nulla di complicato o di insidioso. La diversificazione è la garanzia migliore contro l’erosione del capitale, da momento che nel mercato se un segmento va male ce n’è spesso un altro che va bene.

Il terzo consiglio riguarda il nemico numero uno degli investimenti: l’inflazione. E’ ovvio: l’aumento del costo della vita riduce il potere di acquisto e quindi anche l’entità di cedole e dividendi. Va presa in considerazione, ovviamente, solo l’inflazione del paese nel quale si spende il denaro, e non del paese in cui si è prodotto l’investimento.

Vivere di rendita senza lavorare: la prudenza non è mai troppa

Come vivere di rendita? Un’altra regola è quella di puntare almeno parzialmente su strumenti liquidi, come meccanismo di sicurezza: in caso di necessità di denaro, si possono vendere e ricavare contanti. L’immobile non è più un investimento liquido, dal momento che in una fase di recessione o stagnazione vendere a prezzi decenti è assai difficile.

Infine, l’ultimo consiglio, che può valore come indicazione generale circa l’approccio da mantenere, è necessario evitare le sirene “della doppia cifra”. I rendimenti alti fanno gola, ma sono quasi sempre pericolosi, almeno in questo periodo. E’ bene quindi mettere in campo la prudenza e scegliere strumenti dalla crescita moderata ma sicuri.

Non va dimenticato, infatti, che il come vivere di rendita? non ha nulla a che fare con il “vivere da nababbo”. Si tratta semplicemente di creare una fonte di reddito stabile. Per questo motivo, tali consigli vengono seguiti soprattutto da coloro che non percepiscono la pensione o hanno bisogno di integrarla, pena l’abbassamento del tenore di vita.

Guide e Consigli per Investimenti sicuri

Investimenti lordi e netti: in che cosa consistono Differenze investimenti lordi e investimenti netti: la questione dell’obsolescenza Quali sono le differenze tra investimenti lordi e netti? Gli investimenti rappresentano una risorsa imprescindibile per le imprese, che in questo modo possono aumentare i propri utili. La questione è piuttosto com...
Vivere di Rendita: è un sogno realizzabile? Vivere di rendita senza dover più lavorare è un sogno di molti, realizzabile sia se disponete di grosse somme di denaro, sia se possedete un capitale inferiore. E' necessario però tener presente tre concetti chiave, ossia: avere un capitale da poter investire, oppure crearselo; tenere co...
Subprime, questo sconosciuto che ha causato la crisi delle Borse Sentiamo sempre parlare dei Prestiti Subprime come protagonisti assoluti della crisi finanziaria e in effetti è il nocciolo della questione economica mondiale attuale. Vediamo di cosa si tratta e sviluppiamo qualche tool che ci permetta di capire la realtà del mondo degli investimenti. Cominciamo p...
Conto Corrente Remunerato: interessi e servizi disponibili su un unico prodotto finanziari... Solitamente per i risparmi lasciati in giacenza sul conto corrente non sono previsti dei rendimenti. Tuttavia visto che le soluzioni di investimento più remunerative non sono alla portata di tutti, a causa del rischio e del vincolo, banche e finanziarie hanno cominciato a proporre dei conti correnti...
Investimenti pubblicitari: credito di imposta. Incentivi e bonus fiscali Con la manovra correttiva 2017 del Governo, è stato possibile introdurre un’agevolazione fiscale per gli investimenti pubblicitari, vantaggiosa per imprese e professionisti. E' rivolta a coloro che investono in campagne pubblicitarie su media e mezzi di comunicazione come quotidiani, periodici, r...
Investimenti sicuri: i rischi e i vantaggi. Le proposte delle banche per novembre 2017 In questa guida vi sono informazioni per diverse tipologie di investimenti sicuri per questo fine 2017 utili per far fruttare il nostro tesoretto. I punti cardine tra i quali ci muoveremo quando facciamo la nostra scelta è quella di trovare il giusto compromesso tra maggior profitto e minor rischio ...
Tassazione investimenti finanziari: scopri il rendimento netto Tassazione investimenti 2016: due pesi e due misure Un vecchio adagio delle sinistre vedrebbe le rendite finanziarie quasi esentasse, in quello che a tutti gli effetti, in virtù di una pressione fiscale altrove esagerata, appare essere come uno scandalo. La verità è un’altra, sebbene il contesto si...