Dove investire oggi: ecco come far fruttare i propri risparmi

Dove investire oggi

Dove investire oggi? Questa domanda è molto frequente tra chi progetta di far fruttare i propri risparmi anche per fronteggiare momenti di crisi.

Dove investire: le soluzioni migliori

Conoscere gli strumenti finanziari basilari è fondamentale se si ha intenzione di scegliere bene dove investire oggi.

A tal proposito è bene ricordare che non è sufficiente fare attenzione agli interessi, ma è anche utile controllare la tassazione, così da evitare investimenti solo apparentemente remunerativi.

Documentarsi online su forum di settore può costituire il primo passo per imparare a investire senza sprecare denaro.

Investire: parliamo d’interessi

Il capitolo degli interessi rappresenta un riferimento fondamentale quando si tratta di scegliere dove investire oggi. Ricordiamo che, con la congiuntura finanziaria attuale, gli interessi risultano molto bassi, soprattutto a causa del Quantitative Easing della Banca Centrale Europea.

Alla luce di tale quadro è utile, come già ricordato, tenere un occhio aperto sul capitolo della tassazione. Questo significa che può risultare vantaggioso puntare su titoli come i BFP e i BTP che, oltre a essere sicuri in quanto garantiti dallo Stato italiano, sono caratterizzati da una tassazione pari al 12,50%, che consente di tenere maggiormente sotto controllo la cifra investita.

Dove investire i propri risparmi con interessi ancora dignitosi

Capire dove investire oggi significa prima di tutto trovare un’alternativa caratterizzata da interessi il più consistenti possibile.

Quali opzioni è bene tenere sotto controllo? I conti deposito non vincolati rappresentano senza dubbio una soluzione interessante al proposito. Per quale motivo? Prima di tutto perché gli investitori hanno la possibilità di sbloccare quando vogliono i risparmi immobilizzati.

Qualche esempio specifico? I prodotti di Dolimiti Direkt che, tenendo fermo un tasso base pari allo 0,0625%, consentono di percepire un interesse iniziale pari al 2,10%. Questo vale per i primi 60 giorni, dal momento che dopo tale lasso di tempo si passa all’1,4% lordo.

Dove investire oggi: altre alternative da non perdere

Quando ci si chiede dove investire oggi, nonostante la crisi finanziaria che non si sa quando finirà, è possibile fare riferimento a diverse opzioni, che vanno dai buoni postali ai conti deposito.

A tal proposito elenchiamo altre opzioni che possono rivelarsi interessanti per chi ha intenzione d’investire partendo da quantità di denaro inferiori ai 10.000€.

Il Deposito Sicuro Linea Rendimento di Banca Marche consente, a fronte di depositi vincolati per almeno 12 mesi, di maturare un interesse pari al 2,8% annuo. In caso di svincoli anticipati l’interesse corrisposto è pari allo 0,5% lordo.

Un altro conto deposito che è bene analizzare se si punta a investire con sicurezza è quello di Findomestic. Che caratteristiche ha questo prodotto? Un tasso nominale lordo pari all’1,50% per importi superiori a 10.000€ e una capitalizzazione con cadenza semestrale.

Non sono previste opzioni di vincolo e, per il primo anno, a carico dell’istituto di credito c’è lo 0,20% delle somme che vengono depositate dal cliente nei periodi immediatamente successivi.

Guide e Consigli per Investimenti sicuri

Come diversificare gli investimenti: i consigli per non rischiare Imparare come diversificare gli investimenti è oggi fondamentale, per il semplice fatto che il mercato azionario non fornisce più certezze solide come negli anni pre crisi, quando si poteva ancora investire la gran parte dei propri risparmi in azioni. Investire senza rischi: da dove cominciare Cap...
Investimenti seed cosa sono e a chi si rivolgono Seed capital: di cosa stiamo parlando Sono ancora poco diffusi in Europa, quasi per nulla in Italia, ma negli Stati Uniti sono una realtà consolidata. Gli investimenti seed rappresentano un unicum nel panorama dei finanziamenti, sia dal punto di vista del meccanismo che da quello riguardante gli ob...
Investire in Obbligazioni: come investire e guadagnare Le obbligazioni o bond sono titoli di debito emessi da una società o da un ente pubblico per finanziarsi. L'investitore  che acquista un'obbligazione compra una parte del debito della società o di uno Stato e ne diventa creditore. Al termine della scadenza prefissata, egli percepisce gli interess...
Quali investimenti fare oggi: i consigli per evitare rischi Quali investimenti fare in questo momento: un discorso sugli asset Quali investimenti fare oggi? Il panorama finanziario è oggi quanto mai ricco di sfide e di pericoli. Le vecchie certezze, che per decenni hanno orientato i piccoli e grandi investitori, rischiano di crollare a causa di una crisi ec...
Investimenti sicuri: Come scegliere il piano di accumulo? Noto come PAC, il piano d’accumulo di capitale, altro non è che un "modo di sottoscrivere Fondi comuni di investimento". Gli importi in denaro vanno versati con cadenza regolare presso un OICR ("Organismo di investimento collettivo di risparmio") per un lasso di tempo predeterminato. Esempio di un ...
Guida agli Investimenti non Pignorabili: Quali sono? Che cos'è il pignoramento? Il pignoramento rappresenta la fase iniziale dell'atto di espropriazione forzata dei beni di un debitore da parte del creditore. In poche parole nel caso in cui il debitore risulti insolvente il creditore può scegliere di adire le vie legali per ottenere la forma di denar...
Brexit: quali saranno le conseguenze per le città italiane Brexit conseguenze: l’impatto sulle città italiane Quali saranno le conseguenze della Brexit per l’economia italiana? Quali i centri che ne risentiranno di più? Le partecipazioni inglesi nel nostro Paese sono concentrate principalmente a Milano, Roma e Genova. In particolare ad essere più esposto a...