Investimenti bancari sicuri 2016: guida per il consumatore

Investimenti bancari sicuri 2016

Investimenti bancari: le insidie di un mercato depresso

Investimenti bancari sicuri 2016: come guadagnare senza correre rischi? Da quando la crisi economica ha iniziato a sferzare i mercati reali e finanziari, sicurezza e rendimenti hanno preso due strade diverse. Sembra che oggi la scelta sia tra un prodotto sicuro e un prodotto redditizio.

Eppure, anche in questo panorama, caratterizzato da tassi di interesse molto bassi e rischi elevati, qualche prodotto conveniente in entrambi i sensi c’è ancora.

Quali sono gli investimenti bancari sicuri 2016? Per capirlo occorre mettere i classici paletti, quindi tenere a bene gli elementi che caratterizzano la fase attuale e che, presumibilmente, la caratterizzano nei prossimi due o tre anni a venire.

Il primo aspetto a tenere a mente è la divergenza tra Bce e Fed. Certo, la banca centrale americana ha tirato un po’ il fiato, anche perché impaurita da alcuni rigurgiti di crisi, ma in ogni caso l’intenzione è di alzare gradualmente i tassi.

A differenza di Francoforte, che persevererà con una politica monetaria ultra-espansiva ancora per molto. La conseguenza diretta di tutto ciò consiste in un contesto europeo caratterizzato da una sicurezza accentuata, ricompensata però da rendimenti molto bassi.

Un altro elemento da prendere in considerazione nell’ambito della questione investimenti bancari sicuri 2016,  è la rinnovata debolezza dei mercati emergenti, legata a doppio filo dal crollo delle materie prime (che ne rappresentano il motore trainante per l’economia).

Una dinamica apparentemente impazzita, la cui comparsa – almeno per l’investitore comune – ha generato stupore, è la crisi bancaria che, soprattutto in Italia ma anche altrove, rischia di causare conseguenze nell’economia reale e nei mercati finanziari.

Investimenti bancari sicuri: la parola d’ordine è diversificare

Posti questi punti cardine, quali sono gli investimenti bancari sicuri 2016? E’ necessario distinguere tra due categorie: gli investitori comuni e i grandi investitori.

Per i primi, la situazione non cambia: attualmente vanno preferiti i conti deposito per il breve e medio termine, e i Buoni Fruttiferi Postali (occasionalmente alternativi da Poste Futuro Certo, che però è un’assicurazione) per il lungo periodo.

Se invece si dispone di capitale ingente e si intende speculare, è bene rivolgersi innanzitutto a quei comparti che fisiologicamente sono stabili e non sentono la crisi, come l’alimentare e il farmaceutico. Per il resto, l’unico consiglio seriamente adottabile è diversificare.

Dato che tutto è in discussione, tutto va bene, a patto di aver un solido paracadute sulle spalle. I migliori prodotti per la diversificazione sono i fondi di investimento organizzati dalle società di risparmio gestito.

Altri asset da considerare sono i beni rifugi, quindi i metalli preziosi. La storia insegna che nei periodi di incertezza, le quotazione di oro e argento risalgono prepotentemente. Ebbene, sembra che stia succedendo esattamente questo.

Guide e Consigli per Investimenti sicuri

Investimenti finanziari a basso rischio: guida alla scelta Investimenti a basso rischio di capitale: la selezione Quali sono gli investimenti finanziari a basso rischio più convenienti del momento? I risparmi sono parte del reddito che molti degli italiani con grande sacrificio cercano di mettere da parte, ma se lo stesso risparmio si potesse investire ott...
Guida agli Investimenti non Pignorabili: Quali sono? Che cos'è il pignoramento? Il pignoramento rappresenta la fase iniziale dell'atto di espropriazione forzata dei beni di un debitore da parte del creditore. In poche parole nel caso in cui il debitore risulti insolvente il creditore può scegliere di adire le vie legali per ottenere la forma di denar...
Come investire in modo sicuro i propri risparmi Come investire i propri risparmi in modo sicuro Come investire in modo sicuro i propri risparmi è un argomento particolarmente scottante in quanto negli ultimi anni a causa delle grave crisi economica del nostro Paese è diminuito drasticamente il numero degli investitori italiani. L’instabilità ...
Brexit: quali saranno le conseguenze per le città italiane Brexit conseguenze: l’impatto sulle città italiane Quali saranno le conseguenze della Brexit per l’economia italiana? Quali i centri che ne risentiranno di più? Le partecipazioni inglesi nel nostro Paese sono concentrate principalmente a Milano, Roma e Genova. In particolare ad essere più esposto a...
Conto Corrente Online: iniziare a risparmiare Il costo medio annuo per un deposito all'interno del conto corrente è 10 euro contro i 130 dei prodotti senza Rete. Il prelievo Bancomat? Solo 50 centesimi. Conti correnti, se ne scegli uno sul web costa un decimo di quello tradizionale Confrontare i costi dei conti correnti online è sempre più di...
Investimenti Sicuri e Redditizi 2017: gli italiani puntano su fondi e polizze vita Se una volta nelle case degli italiani si parlava molto di BOT, Buoni Ordinari del Tesoro, CCT, Certificati di Credito del Tesoro o di BFP, Buoni Fruttiferi Postali, gli strumenti finanziari più in voga, oggi questi sono stati (parzialmente) soppiantati da prodotti un po' più rischiosi ma dai rendim...
Come investire 100.000 euro nel 2017? Ecco come guadagnare senza correre rischi eccessivi Dove investire centomila euro e diversificare Con il nuovo anno le certezze in materia di investimenti non sono diminuite per gli italiani. Sono tantissimi infatti i risparmiatori che si trovano in difficoltà quando devono scegliere un prodotto d’investimento. La principale paura è di fare un inves...