Investimenti Immobiliari in Italia o all’Estero: guida utile

Fare degli investimenti immobiliari significa acquistare un’abitazione per metterla a reddito affittandola o rivendendola in un secondo momento. Ma qual è il modo corretto per muoversi? Quali sono gli aspetti da valutare per comprare una casa che poi sarà facilmente ri-posizionata sul mercato?

Investimenti Immobiliari: 4 regole da seguire per fare gli investimenti giusti

1) Focalizzarsi su una zona o un quartiere di una grande città

Prima di tutto è necessario scegliere un monolocale o un appartamento situato in una grande città, magari universitaria, vicino a una metropolitana. Anche se l’abitazione non è in centro, l’importante è che sia ben collegata con i mezzi pubblici.

Chi vuole davvero osare, può acquistare un monolocale da ristrutturare, così da poter recuperare, grazie alle detrazioni fiscali, fino al 50% dei costi di ristrutturazione in 10 anni. Dando nuova vita alla casa e risistemandola sarà più confortevole e facile da affittare o vendere.

2) Acquisto o mutuo

Una volta individuato l’immobile le strade da percorrere sono due:

  • acquistare il monolocale con i propri soldi;
  • ricorrere alla leva bancaria, chiedendo un mutuo di lunga durata (fino a 30 anni) che copra l’80% del costo dell’immobile. In questo modo sarà possibile disporre di altra liquidità pronta per nuove operazioni.

3) L’importanza delle simulazioni

Prima di richiedere il mutuo o comunque di acquistare l’appartamento bisogna svolgere delle simulazioni, individuando:

  • i costi dell’operazione, dalla rata mutuo all’ Imu seconda casa, dalla cedolare secca al 21% sul canone lordo alle eventuali spese condominiali;
  • i ricavi, ossia il reddito lordo da affitto stimato nel quartiere.

Se si decide di mettere in affitto il monolocale è possibile optare per varie soluzioni, come:

  • un classico 4+4;
  • a canone concordato;
  • affidare la casa a una società che gestisce appartamenti per affitti brevi, magari posizionando l’appartamento su Airb&b o altri simili portali di successo.

L’aspetto importante è che la simulazione generi un attivo mensile. Se ciò si verifica la casa acquistata non solo si ripagherà da sola, ma genererà anche un’entrata mensile.

4) Attenzione al momento

Chi vuole effettuare un investimento immobiliare deve valutare con attenzione quando concludere la compravendita. E’ necessario essere aggiornati e consapevoli della fase del ciclo immobiliare che si sta passando.

Infatti nei periodi di recessione i pezzi di abbassano, proprio perché vendere diventa sempre più difficoltoso. Ed è proprio questo il momento perfetto per comprare.

Investimenti Immobiliari Estero: pro e contro

Un’altra valida alternativa per effettuare degli investimenti immobiliari vantaggiosi è di acquistare una casa all’estero. Tuttavia, prima di cominciare la ricerca è necessario valutare una serie di aspetti, quali:

  • fattore del cambio, che può essere sia un fattore positivo sia negativo, in base al livello di rivalutazione del mercato locale in un dato momento;
  • tassazione sugli immobili;
  • rendimenti medi del mercato locale;
  • tassazione dei rendimenti in Italia, poiché la proprietà di una casa all’estero andrà comunque inserita nella dichiarazione dei redditi;
  • spese di intermediazione e di gestione, che possono includere viaggi nel paese in cui si è acquistato l’immobile per svolgere dei lavori di manutenzione.

Quindi prima di concentrarsi sul mercato immobiliare di uno Stato estero è necessario informarsi in modo puntuale rispetto a leggi, tasse e incentivi applicati, per non incorrere in rischi inutili.

 

 

 

 

 

Guide e Consigli per Investimenti sicuri

Investire in Immobili: perché comprare casa all’estero? Possiamo tranquillamente asserire che il mercato della casa in Italia è crollato, ma nonostante questo i prezzi si sono abbassati di poco. Tuttavia, alla luce della rilevante crisi nel settore, molti italiani hanno deciso di investire in immobili all'estero, acquistando casa soprattutto in paesi com...