Investimenti in conto capitale: di cosa si tratta

Investimenti in conto capitale

Gli investimenti in conto capitale si configurano come strumenti finalizzati ad aiutare la crescita delle imprese, che ricevono credito tramite contributi a fondo perduto inclusi nella percentuale delle spese ammissibili.

Contributi in conto capitale: ecco cosa sapere

Gli investimenti in conto capitale possono essere quindi inquadrati come delle forme di incentivo alle imprese, ossia come agevolazioni finanziarie simili al credito d’imposta, ai bonus fiscali e alla concessione di garanzie statali.

Per quanto riguarda i riferimenti normativi in merito è necessario considerare come principale punto di riferimento il decreto legislativo n° 123 del 31 marzo 1998, che norma le procedure di intervento pubblico per il sostegno alle imprese.

Le imprese che vogliono beneficiare di investimenti in conto capitale devono presentare particolari garanzie? In generale no. Il decreto legislativo del 31 marzo 1998 parla però della necessità di presentare garanzie nei casi in cui il finanziamento prevede l’erogazione di un anticipo.

Il contributo in conto capitale, una volta formalizzato e ricevuto, viene imputato nel bilancio dell’impresa che ne ha beneficiato sulla base del principio di competenza. Bisogna collocarlo alla voce E20 e includerlo nell’ambito dei “Proventi Straordinari”.

Conto capitale: come viene erogato il contributo?

Un’impresa che diventa beneficiaria di investimenti in conto capitale deve informarsi sulle regole ad essi legate. La prima riguarda il fatto che, una volta ufficializzata la ricezione del contributo, la realtà imprenditoriale ha la possibilità di ritirare le somme presso un istituto di credito appositamente convenzionato.

Secondo quanto specificato nel testo del decreto legislativo del 31 marzo 1998, il contributo in conto capitale viene messo a disposizione della realtà imprenditoriale tenendo conto di più quote annuali, la cui entità è stabilita sulla base alla natura dell’iniziativa per la quale sono stati richiesti i benefici e tenendo conto del suo stato di avanzamento.

Guide e Consigli per Investimenti sicuri

Investimenti a basso rischio: i prodotti di Poste Italiane Investimenti basso rischio 2016: in pole anche Poste Italiane In un periodo di profonda incertezza come questo, peraltro dominato da politiche monetarie che deprimono i rendimenti, l’attenzione dei risparmiatori si è spostata nettamente sugli investimenti a basso rischio. La ricerca della sicurezza...
Investire piccole somme: ecco i consigli migliori Investire piccole somme può essere la strategia giusta per muovere i primi passi nella gestione di titoli, a prescindere dalla realtà che li ha emessi. Come investire con sicurezza il proprio denaro: perché partire con somme contenute Investire piccole somme conviene soprattutto se si è alle prime...
Brexit: quali saranno le conseguenze per le città italiane Brexit conseguenze: l’impatto sulle città italiane Quali saranno le conseguenze della Brexit per l’economia italiana? Quali i centri che ne risentiranno di più? Le partecipazioni inglesi nel nostro Paese sono concentrate principalmente a Milano, Roma e Genova. In particolare ad essere più esposto a...
Investimenti con Poste Italiane: cosa scegliere e perché Poste Italiane: un porto sicuro Investimenti con Poste Italiane: quali sono e come funzionano? Nell’immaginario collettivo degli investitori italiani, un posto di primo piano è occupato dalle Poste Italiane. Insieme al classico “mattone” l’ente statale (oggi un po’ meno statale) rappresenta il punt...
Dove investire nel 2017? Guida agli investimenti più sicuri del momento Dove e come investire nel 2017: uno sguardo alla situazione generale Dove investire nel 2017? Una domanda che si pongono tantissimi italiani che, con la crisi economica e il fallimento delle banche, non sanno più come orientarsi tra le varia soluzioni di investimento. Vediamo quindi quali fattori v...
Obbligazioni Subordinate: cosa sono? I bond più rischiosi ma remunerativi Le obbligazioni subordinate sono una specifica categoria di obbligazioni con una cedola periodica. Gli investitori che acquistano le obbligazioni subordinate diventano creditori della banca che li emette e incassano periodicamente degli interessi, le cedole. Tuttavia, rispetto ai bond ordinari, ...
Dove Investire nel 2019? Suggerimenti e consigli utili Una delle domande che gli italiani spesso si pongono e dove investire i propri risparmi (a patto che ne abbiano). L'argomento è piuttosto attuale e desta grandi interrogativi, in quanto, alla luce della crisi economica del paese, ci si chiede quale sia il modo giusto per tutelare i propri soldi...