Investimenti seed cosa sono e a chi si rivolgono

Investimenti seed

Seed capital: di cosa stiamo parlando

Sono ancora poco diffusi in Europa, quasi per nulla in Italia, ma negli Stati Uniti sono una realtà consolidata. Gli investimenti seed rappresentano un unicum nel panorama dei finanziamenti, sia dal punto di vista del meccanismo che da quello riguardante gli obiettivi (tanto del creditore quanto del debitore).

Nel Bel Paese, tuttavia, potrebbero presto prendere piede. Il motivo coinvolge aspetti economici e culturali. Prima di indagarli, è bene capire gli investimenti seed cosa sono.

Gli investimenti seed sono quei finanziamenti che un individuo o una istituzione in possesso di capitale erogano a favore di una impresa che ancora non esiste, che è nella mente o – più frequentemente – nei progetti di una o più persone.

E’ il primo capitale che una startup riceve, è il denaro necessario a intraprendere il cammino imprenditoriale. Per questo motivo, è spesso chiamato “finanziamento all’idea”. E’ un tipo di investimento molto particolare, che predilige il concetto di fiducia a quello di prudenza. Non c’è niente di garantito nel seed, le speranze di rimborso sono solo potenziali.

Vista la peculiarità dello scopo che sta alla base dell’investimento seed, occorre spendere qualche parola in merito alle attività che possono essere coinvolto.

Molto banalmente, è necessario rispondere alla domanda: a cosa servono esattamente i seed? Se l’idea è in germe, può servire a svilupparla, e quindi a finanziare le collaborazioni con esperti e consulenti. Può quindi essere funzionale alla formazione del team e al procacciamento di tecnici.

Se il progetto è già formato, il seed può essere speso per compiere le analisi preliminari del mercato e dei clienti. Altre attività finanziabili, ma solo se l’impresa è quasi avviata, sono i test di fattibilità dei prototipi e la redazione approfondita del business plan.

Fondo investimenti seed: un’analisi oggettiva

Una volta compresi gli investimenti seed cosa sono si può discutere delle possibilità di vederli diffusi anche in Italia. Le possibilità sono molte, anche perché si stanno avverando delle condizioni favorevoli. Gli investimenti pubblici stanno scarseggiando e allo stesso tempo sta emergendo chiara la necessità di puntare sulle idee, piuttosto che su una competizione basata sui prezzi.

Ovviamente, si tratta di un percorso difficile, anche perché gli investimenti seed sono molto rischiosi. Il consiglio, per chi vuole impegnare il proprio capitale, è rivolgersi a degli esperti in grado di valutare l’idea, ma anche le persone e le competenze che riescono a mettere sul piatto.

Il tutto senza farsi prendere troppo dalla voglia di mecenatismo. Si tratta pur sempre di affari, nonostante la valenza etica, siamo ben lungi dal concetto di beneficienza.

Guide e Consigli per Investimenti sicuri

Dove Investire Oggi: perché non pensare agli investimenti di lusso? Stando al Knight Frank Luxury Investment Index gli investitori attualmente preferiscono impegnare il proprio denaro nei gioielli. Infatti si registra un +4% dei prezzi dei preziosi a scapito invece delle auto d'epoca, che scivolano al sesto posto con prezzi medi che registrano solo un +2%. Dove Inv...
Piccoli risparmiatori dove investire senza correre rischi Piccoli risparmiatori: le vittime di una politica monetaria estrema L’attuale contesto non è favorevole agli investimenti di alcun tipo. I rendimenti, infatti, sono in calo ovunque. Il motivo è semplice: le politiche monetarie attualmente vigenti, nel tentativo di risollevare l’economia, hanno prof...
Come investire 100.000 euro nel 2017? Ecco come guadagnare senza correre rischi eccessivi Dove investire centomila euro e diversificare Con il nuovo anno le certezze in materia di investimenti non sono diminuite per gli italiani. Sono tantissimi infatti i risparmiatori che si trovano in difficoltà quando devono scegliere un prodotto d’investimento. La principale paura è di fare un inves...
Tassazione Capital Gain: trattamento fiscale dell’investimento per il 2017 Con il termine capital gain (guadagno in conto capitale o utile di capitale) si indica la differenza tra il prezzo di vendita e quello di acquisto di uno strumento finanziario. Solitamente viene associato al mondo dei titoli azionari, ma in realtà lo si può realizzare anche con altri strumenti finan...
Investire da zero: i consigli da seguire Investire da zero è possibile? Dal nulla è senza dubbio utopistico, ma partendo da cifre anche contenute no, a patto che si faccia attenzione ad alcuni consigli tecnici specifici, motivo per cui può essere utile rivolgersi a un promotore finanziario o a un consulente esperto. Investire con pochi so...
Subprime, questo sconosciuto che ha causato la crisi delle Borse Sentiamo sempre parlare dei Prestiti Subprime come protagonisti assoluti della crisi finanziaria e in effetti è il nocciolo della questione economica mondiale attuale. Vediamo di cosa si tratta e sviluppiamo qualche tool che ci permetta di capire la realtà del mondo degli investimenti. Cominciamo p...
Investire in borsa: tutti i consigli per non sbagliare Sono sempre di più le persone che vogliono documentarsi su come investire in borsa. In periodi d’incertezza risulta particolarmente utile fare attenzione all’andamento delle azioni e far fruttare i propri risparmi. Come investire in borsa: guida per i principianti Quando si tratta d’imparare come ...