Investimenti seed cosa sono e a chi si rivolgono

Investimenti seed

Seed capital: di cosa stiamo parlando

Sono ancora poco diffusi in Europa, quasi per nulla in Italia, ma negli Stati Uniti sono una realtà consolidata. Gli investimenti seed rappresentano un unicum nel panorama dei finanziamenti, sia dal punto di vista del meccanismo che da quello riguardante gli obiettivi (tanto del creditore quanto del debitore).

Nel Bel Paese, tuttavia, potrebbero presto prendere piede. Il motivo coinvolge aspetti economici e culturali. Prima di indagarli, è bene capire gli investimenti seed cosa sono.

Gli investimenti seed sono quei finanziamenti che un individuo o una istituzione in possesso di capitale erogano a favore di una impresa che ancora non esiste, che è nella mente o – più frequentemente – nei progetti di una o più persone.

E’ il primo capitale che una startup riceve, è il denaro necessario a intraprendere il cammino imprenditoriale. Per questo motivo, è spesso chiamato “finanziamento all’idea”. E’ un tipo di investimento molto particolare, che predilige il concetto di fiducia a quello di prudenza. Non c’è niente di garantito nel seed, le speranze di rimborso sono solo potenziali.

Vista la peculiarità dello scopo che sta alla base dell’investimento seed, occorre spendere qualche parola in merito alle attività che possono essere coinvolto.

Molto banalmente, è necessario rispondere alla domanda: a cosa servono esattamente i seed? Se l’idea è in germe, può servire a svilupparla, e quindi a finanziare le collaborazioni con esperti e consulenti. Può quindi essere funzionale alla formazione del team e al procacciamento di tecnici.

Se il progetto è già formato, il seed può essere speso per compiere le analisi preliminari del mercato e dei clienti. Altre attività finanziabili, ma solo se l’impresa è quasi avviata, sono i test di fattibilità dei prototipi e la redazione approfondita del business plan.

Fondo investimenti seed: un’analisi oggettiva

Una volta compresi gli investimenti seed cosa sono si può discutere delle possibilità di vederli diffusi anche in Italia. Le possibilità sono molte, anche perché si stanno avverando delle condizioni favorevoli. Gli investimenti pubblici stanno scarseggiando e allo stesso tempo sta emergendo chiara la necessità di puntare sulle idee, piuttosto che su una competizione basata sui prezzi.

Ovviamente, si tratta di un percorso difficile, anche perché gli investimenti seed sono molto rischiosi. Il consiglio, per chi vuole impegnare il proprio capitale, è rivolgersi a degli esperti in grado di valutare l’idea, ma anche le persone e le competenze che riescono a mettere sul piatto.

Il tutto senza farsi prendere troppo dalla voglia di mecenatismo. Si tratta pur sempre di affari, nonostante la valenza etica, siamo ben lungi dal concetto di beneficienza.

Guide e Consigli per Investimenti sicuri

Investire sicuro in banca al tempo della brexit Investire in banca: consigli generali L’uscita del Regno Unito dall’Unione Europea ha aperto scenari francamenti allarmanti, dominati dalla paura e soggetti alla più classica delle speculazioni finanziarie. In un panorama così incerto, quali speranze ha il piccolo risparmiatore di uscirne indenne? ...
Investimenti a basso rischio: i prodotti di Poste Italiane Investimenti basso rischio 2016: in pole anche Poste Italiane In un periodo di profonda incertezza come questo, peraltro dominato da politiche monetarie che deprimono i rendimenti, l’attenzione dei risparmiatori si è spostata nettamente sugli investimenti a basso rischio. La ricerca della sicurezza...
Investimenti immateriali: a chi si rivolgono e come funzionano Cosa sono gli investimenti immateriali La tassonomia economica distingue tra molte categorie di beni. Interessanti, per impatto sul bilancio aziendale e per le conseguenze dal punto di vista simbolico, sono i beni immateriali. Alcune volte trascurati, altre volte sopravvalutati, rappresentano una p...
Guida agli Investimenti non Pignorabili: Quali sono? Che cos'è il pignoramento? Il pignoramento rappresenta la fase iniziale dell'atto di espropriazione forzata dei beni di un debitore da parte del creditore. In poche parole nel caso in cui il debitore risulti insolvente il creditore può scegliere di adire le vie legali per ottenere la forma di denar...
10 modi per investire sicuro Avete qualche risparmio ma non volete correre rischi? Le soluzioni per investimenti sicuri nel breve termine ci sono, anzi sono almeno 10! Libretto di risparmio Prima del 1 ° febbraio 2009, il libretto di risparmio veniva pagato intorno al 4%, tutto al netto di imposte e contributi sociali. Che ...
Quali investimenti sono esclusi dal bail in: il capitolo correntisti Bail in: i rischi per il cittadino Le recenti vicende di Banca Etruria hanno gettato nel panico piccoli e grandi risparmiatori. L’idea che da un giorno all’altra un istituto possa dichiararsi insolventi e privare i clienti del proprio denaro terrorizza chi, magari, ha impiegato tutta una vita per r...
Gestione del risparmio: come farlo fruttare Argomento delicato spesso anche difficile da affrontare soprattutto in questo particolare periodo di crisi economica è proprio la gestione del risparmio. Ogni piccolo risparmiatore deve necessariamente imparare a gestire in maniera oculata il proprio denaro per affrontare con maggiore sicurezza sia ...