Investire in Arte: come vendere un quadro e guadagnare del denaro!

 

La ricerca agli investimenti sicuri non si ferma mai e oggi affrontiamo il settore degli investimenti in arte e collezionismo. Si tratta di una soluzione più sicura? Cosa bisogna fare per investire in arte? Come fare un investimento remunerativo acquistando un quadro di un pittore, anche contemporaneo?

Come iniziare a investire in arte?

Nel corso dell’ultimo decennio, gli affari del mercato dell’arte è raddoppiato a livello mondiale, passando da 35,9 a 63,8 miliardi di euro. Investire in arte è un investimento emozionale, poiché si acquista un quadro non solo per guadagnarci, ma anche perché ci piace. Ma qual è l’iter da seguire per investire in arte e collezionismo?

Prima di tutto è necessario che vi siano due fattori fondamentali:

  • ragionare in un’ottica di diversificazione dei capitali disponibili;
  • considerare l’investimento a lungo termine.

Per un neofita, il mercato dell’arte potrebbe apparire una realtà irraggiungibile ed esclusiva, tuttavia, una volta entrato nel giro, si comprende che il quadro che si vuole acquistare diverrà una sorta di estensione della propria personalità.
Per riuscire ad avere successo negli investimenti in arte è necessario informarsi e farsi una cultura artistica, visitando gallerie, guardando le opere esposte, cercando di capirle e facendosele spiegare dal gallerista, così che la si possa comprendere al meglio.

Investire in arte: il mercato primario vs secondario

Il mercato dell’arte si divide in primario e secondario. Il primo presuppone l‘acquisto di opere dagli artisti. Ovviamente è necessario avere una certa esperienza in questo settore, conoscere l’artista e il suo valore, sapendo anche in quali canali poter rivedere l’opera.

Il mercato secondario invece riguarda gallerie d’arte, case d’asta e mercanti d’arte. Quando si è all’inizio, si consiglia di confrontarsi con questa realtà, anche perché, come si diceva, solo visitando gallerie d’arte si potrà cominciare a entrare a contatto con l’ambiente e sviluppare un occhio che possa dare un valore monetario all’opera.

Come vendere un quadro?

Arriviamo al punto dolente, ossia come vendere un quadro e guadagnare del denaro. Prima di tutto bisogna far valutare l’opera, magari da più persone, così da poter avere più riferimenti per stabilire il prezzo finale, influenzato anche dal nome dell’artista, dallo stile e dal periodo storico attuale.

Inoltre si ricorda che vendere un’opera d’arte ha un costo: se si cerca di piazzarla tramite una casa d’aste la spesa si aggira tra il 10 e il 15% del valore finale dell’opera. Ad esempio se si vende un quadro a 1.000 euro, circa 150 andranno alla casa d’asta che lo ha battuto. In alternativa è possibile mettere il quadro in conto vendita presso una galleria d’arte.

Fattori che determinano il prezzo di un’opera d’arte

Ecco alcuni fattori che concorrono alla determinazione del costo delle opere d’arte:

  • nome dell’artista e la sua importanza;
  • se l’opera è vera, o siamo di fronte ad un falso;
  • provenienza dell’opera;
  • curriculum espositivo dell’opera;
  • dimensione dell’opera;
  • tecnica usata;
  • stato di conservazione dell’opera.

Guide e Consigli per Investimenti sicuri

Investimenti Sicuri e Redditizi 2017: gli italiani puntano su fondi e polizze vita Se una volta nelle case degli italiani si parlava molto di BOT, Buoni Ordinari del Tesoro, CCT, Certificati di Credito del Tesoro o di BFP, Buoni Fruttiferi Postali, gli strumenti finanziari più in voga, oggi questi sono stati (parzialmente) soppiantati da prodotti un po' più rischiosi ma dai rendim...
Investimenti Sicuri. Come trovare Investimenti Sicuri in Borsa. Info utili aggiornate a no... Come trovare investimenti sicuri in borsa Quando si parla di borsa e di investimenti sicuri in questo settore, occorre pensare a quello che ci si pone come obiettivo. Quindi lo scopo che ci si prefigge, il capitale che si ha a disposizione, che vogliamo investire e non vogliamo tenere in conto corr...
Dove Investire Oggi: perché non pensare agli investimenti di lusso? Stando al Knight Frank Luxury Investment Index gli investitori attualmente preferiscono impegnare il proprio denaro nei gioielli. Infatti si registra un +4% dei prezzi dei preziosi a scapito invece delle auto d'epoca, che scivolano al sesto posto con prezzi medi che registrano solo un +2%. Dove Inv...
Investimenti immobiliari all’estero: dove conviene nel 2018 La ricerca di un investimento immobiliare all’estero può essere dettata da molteplici fattori. Tra le più comuni vi può essere il desiderio di avere una seconda casa per le vacanze. Oppure decidere di comprare una proprietà vantaggiosa per poi affittarla. Anche il semplice desiderio di godersi la...
Come investire i risparmi: consigli utili ed errori da evitare Investire del denaro è sempre una scelta rischiosa. Anche optando per le proposte più sicure e affidabili, un margine di rischio è sempre presente. Tuttavia se avete qualche soldo messo da parte potreste voler capire come investire i risparmi riuscendo a guadagnare qualcosa. Come investire i rispar...
Fondi comuni di investimento: i prodotti finanziari pensati anche per i piccoli risparmiat... I fondi comuni di investimento sono degli istituti intermediari finanziari, il cui obiettivo è raccogliere il denaro dei risparmiatori per poi investirlo in asset. Costituiscono il modo più rapido e sicuro di investire nei fondi azionari anche se non si dispone di molto soldi. Presenti dagli anni...
Conto Corrente Remunerato: interessi e servizi disponibili su un unico prodotto finanziari... Solitamente per i risparmi lasciati in giacenza sul conto corrente non sono previsti dei rendimenti. Tuttavia visto che le soluzioni di investimento più remunerative non sono alla portata di tutti, a causa del rischio e del vincolo, banche e finanziarie hanno cominciato a proporre dei conti correnti...