Perché investire in EFT? Quali sono i rendimenti?

perché investire in eft

Oggi è fondamentale investire i propri risparmi in maniera sicura e informarsi sulle varie alternative disponibili. Alla luce di tale aspetto è altamente consigliabile chiedersi anche perché investire in EFT.

EFT: che cosa sono?

Prima di chiedersi perché investire in EFT è bene specificare che cosa sono questi prodotti. Con l’acronimo EFT si inquadrano prodotti finanziari noti con il nome di Exchange Traded Fund. La caratteristica principale di questi fondi d’investimento è il fatto di appartenere alla categoria dei fondi comuni d’investimento aperti indicizzati.

Dal momento che replicano in maniera fedele le caratteristiche e l’andamento di un determinato indice, che può essere sia azionario sia obbligazionario, gli EFT sono configurabili come fondi di gestione passiva.

Perché investire in EFT?

Perché investire in EFT? Questa domanda è molto importante e implica l’analisi dei principali vantaggi di questi prodotti. In primo luogo è possibile parlare di quelli di natura economica, che si concretizzano nella mancanza di commissioni d’entrata o d’uscita (il che è un vantaggio non indifferente rispetto ad altre opzioni di investimento).

Le commissioni di entrata e di uscita vengono generalmente sostituite dagli oneri di intermediazione, mentre per quanto riguarda la commissione di performance è bene ricordare che non è proprio presente.

Investire in EFT: ecco cosa sapere sulle commissioni di gestione

Quando ci si chiede perché investire in EFT è bene ricordare che per capire la convenienza del prodotto è necessario considerare l’entità della commissione di gestione e capire come varia.

A tal proposito, per regolarsi in maniera chiara, è bene ricordare che tale onere varia sulla base dei tempi di detenzione del fondo. Il pagamento funziona in maniera molto semplice e prevede che il gestore proceda direttamente allo storno partendo dal valore della quota. A quanto si ammontano in generale le commissioni di gestione dei fondi passivi? Per quanto riguarda queste tipologie di fondi si parla di una commissione compresa tra lo 0,15 e lo 0,60%.

Altri vantaggi degli EFT

Tra gli altri vantaggi degli EFT è possibile ricordare anche la loro semplicità di utilizzo. Chiedersi perché investire in EFT significa tenere conto anche di questo aspetto e del fatto che i fondi in questione consentono di effettuare un’operazione di acquisto o di vendita per volta.

Si tratta di un vantaggio senza dubbio interessante, dal momento che permette di avvalersi di un rendimento molto simile a quello maturato dall’indice da replicare, senza la necessità di comprare altri titoli del medesimo comparto.

Un altro aspetto da considerare quando si parla dei vantaggi degli EFT riguarda il fatto che consentono ai piccoli risparmiatori, che non hanno le capacità di gestire opzioni più complesse, di accedere a prodotti non disponibili fino a pochi anni fa, grazie alla possibilità di replicare indici delle Borse di altri Paesi.

Ultimo punto da sottolineare riguarda la mancanza di rischio d’insolvenza, motivo per cui gli EFT non richiedono un rating.

Guide e Consigli per Investimenti sicuri

Come investire in Borsa da casa: guida al trading online Come investire in Borsa da casa facendo trading L’investimento in Borsa è un’operazione con cui si mira a ricavare un profitto dalla compravendita di azioni, titoli e altri prodotti finanziari. Un tipo di attività che per molti anni era affidata esclusivamente a Banche e professionisti della finanz...
Investimenti a capitale garantito 2016: perché sceglierli Investimenti finanziari a capitale garantito: cosa sono Quali sono i migliori investimenti a capitale garantito 2016? Da quando la crisi finanziaria ha fatto il suo esordio e ha di colpo gettato nell’incertezza mercati ed economie reali, il panorama degli investimenti si è fatto più fosco. Le vecch...
Investire negli Etf: i vantaggi dei fondi Exchange traded Investire negli Etf: come funzionano i fondi Exchange traded Gli Etf (Exchange traded fund) sono fondi d’investimento con l’obiettivo di replicare l’andamento di un certo indice. Per questo, si dice che gli Eft sono caratterizzati da una strategia passiva. Ma come funzionano esattamente questi fond...
Investimenti accessori: cosa sono e perché sceglierli Investimenti patrimoniali caratteristici e accessori: a cosa servono Cosa sono gli investimenti accessori? Gli investimenti di natura patrimoniale di una impresa, di un ente o di una società possono essere caratteristici e accessori. I primi indicano quegli investimenti che vengono realizzati per s...
Investimenti a lungo termine: strategie e prodotti Investimenti lungo termine sicuri: qualche consiglio Gli investimenti a lungo termine rappresentano un argomento che interessa soprattutto chi ha un capitale consistente a disposizione, e del quale quindi può privarsi anche per periodi di tempo estesi. Il contesto, però, è piuttosto incerto quindi ...
Fondo di Investimento Italiano Fondi comuni italiani di investimento I fondi comuni italiani di investimento sono enti collettivi detenzione di attività finanziarie. Essi sono chiamati per lo più per i fondi di investimento italiani. Raccolgono titoli degli investitori italiani, azioni, titoli di proprietà che rappresentano una...
Investimenti pac cosa sono e come funzionano Investimenti PAC: un all in al contrario L’acronimo sta per Piano di Accumulo del Capitale. Una espressione, questa, che la dice lunga sul meccanismo. E’ facile intuire gli investimenti PAC cosa sono e come funzionano. Molto semplicemente, l’investitore, anziché investire tutto il suo capitale a di...