Quali investimenti sono esclusi dal bail in: il capitolo correntisti

Quali investimenti sono esclusi dal bail in: il capitolo correntisti

Bail in: i rischi per il cittadino

Le recenti vicende di Banca Etruria hanno gettato nel panico piccoli e grandi risparmiatori. L’idea che da un giorno all’altra un istituto possa dichiararsi insolventi e privare i clienti del proprio denaro terrorizza chi, magari, ha impiegato tutta una vita per racimolare qualche risparmio. È la logica del bail in, ampiamente regolamentata in ambito nazionale ed europeo. Quali investimenti sono esclusi dal bail in? Chi può dirsi veramente al sicuro?

Per rispondere a questa domanda è necessario fare una distinzione, dunque considerare la teoria e la pratica. La prima è determinata dal complicato sistema di norme che interessa le banche insolventi, la seconda riguarda la prassi, ossia quello che realmente accade quando una banca non può onorare i suoi debiti, e si rifà – in modo abbastanza brutale per giunta – sui contribuenti.

La norma di riferimento è la Bank Recovery and Resolution Directive, che è entrata in vigore a gennaio 2016. Questa stabilisce le linee guide per gestire le crisi bancarie e prevede, tra le altre, le direttive di prevenzione e i consigli da mettere in pratica nella fase di risoluzione. Comprende anche norme specifiche sull’utilizzo delle bad bank e delle bridge bank.

Investimenti e bail in: un chiarimento

Quali investimenti sono esclusi dal bail in: cosa si intende con questo termine? Se la definizione “in senso lato” di bail in è nota ormai anche al cittadino medio, quella “stricto sensu”, e quindi tecnica, è ancora appannaggio di pochi. Secondo l’immaginario collettivo, il bail in è la pratica che consente alle banche di rifarsi direttamente sui clienti in caso di gravi e insostenibili sofferenze finanziarie.

Da un punto di vista tecnico, invece, il bail in è la svalutazione di azioni e crediti e la conversione degli stessi in azioni, in un contesto di ricapitalizzazione forzata. Sia chiaro, il risultato è sempre lo stesso: il cittadino perde denaro.

Appurato il significato del termine, si può discutere su quali investimenti sono esclusi dal bail in. Solo in questo modo, i clienti possono capire il livello di rischio al quale sono esposti, e intervenire per tempo.

Secondo la normativa, che comunque raccoglie in parte le evidenze dei vecchi regolamenti, sono esclusi i depositi e i conti correnti fino a 100.000 euro, poiché garantiti dal Fondo Interbancario di Garanzia dei Depositi. Per il resto, sono al sicuro solo i covered bond e i debiti soggetti alla normativa fallimentare.

Fondi, obbligazioni e azioni, cioè il grosso del risparmio gestito, possono essere soggetti al bail in. In questo contesto pieno di certezze, non rimane che affidarsi all’arma migliore in mano dei risparmiatori: la conoscenza. Nello specifico, la consapevolezza dei rischi e delle opportunità di ogni singolo strumento di investimento.

Guide e Consigli per Investimenti sicuri

Investimenti immateriali: a chi si rivolgono e come funzionano Cosa sono gli investimenti immateriali La tassonomia economica distingue tra molte categorie di beni. Interessanti, per impatto sul bilancio aziendale e per le conseguenze dal punto di vista simbolico, sono i beni immateriali. Alcune volte trascurati, altre volte sopravvalutati, rappresentano una p...
Investire i risparmi in sicurezza: i 10 consigli da seguire Investire i risparmi: la sicurezza al primo posto Le ultime vicende su Banca Etruria e altri istituti regionali hanno gettato nell’incertezza i contribuenti. Investire i risparmi in sicurezza è diventato l’imperativo dominante, a prescindere dal rendimento. D’altronde perdere il capitale è peggio c...
Investimenti finanziari a basso rischio: guida alla scelta Investimenti a basso rischio di capitale: la selezione Quali sono gli investimenti finanziari a basso rischio più convenienti del momento? I risparmi sono parte del reddito che molti degli italiani con grande sacrificio cercano di mettere da parte, ma se lo stesso risparmio si potesse investire ott...
PIR, Piani Individuali di Risparmio: cosa sono, come funzionano e quali sono i costi I PIR, piani individuali di risparmio sono stati introdotti dall'ultima Legge di Bilancio e hanno l'obiettivo di diffondere e veicolare risorse verso le piccole e medie imprese italiane. Rivolti soprattutto ai piccoli investitori, si configurano come strumenti di medio e lungo termine. PIR, cosa so...
Come investire 10000 euro? Per i grandi investitori 10000 euro possono sembrare una somma irrisoria, tuttavia è necessario diversificare i vari tipi di investimenti così, nel caso di errori o di valutazioni sbagliate non si rischierà di perdere tutto il denaro. Prima di capire dove e come investire 10000 euro, è necessario de...
Dove Investire nel 2017? Suggerimenti e consigli utili Una delle domande che gli italiani spesso si pongono e dove investire i propri risparmi (a patto che ne abbiano). L'argomento è piuttosto attuale e desta grandi interrogativi, in quanto, alla luce della crisi economica del paese, ci si chiede quale sia il modo giusto per tutelare i propri soldi. ...
Investimenti sicuri: i rischi e i vantaggi. Le proposte delle banche per novembre 2017 In questa guida vi sono informazioni per diverse tipologie di investimenti sicuri per questo fine 2017 utili per far fruttare il nostro tesoretto. I punti cardine tra i quali ci muoveremo quando facciamo la nostra scelta è quella di trovare il giusto compromesso tra maggior profitto e minor rischio ...