Investire in obbligazioni paesi emergenti

investire in obbligazioni paesi emergenti

Quando conviene investire in obbligazioni paesi emergenti

Il mercato dei bond esteri è tra i più interessanti per le possibilità di guadagno, ma il desiderio di accedere a obbligazioni con cedole molto vantaggiose non deve certo farci perdere di vista i parametri da tenere in considerazione per valutare il rischio associato a un investimento. Ma vediamo quali sono le proposte più allettanti per chi vuole investire in obbligazioni paesi emergenti.

Prime su tutte troviamo le obbligazioni della Repubblica Dominicana, particolarmente consigliate in vista della crescita economica del paese, per il quale solo nel 2015 è atteso un incremento del PIL pari a +7,1%. Un dato che sarebbe strettamente legato al crollo del prezzo del petrolio.

Soren Rumo, esperto di debito sovrano per Global Evolution, indica tra i punti forti di questa situazione il consolidamento fiscale, lo slancio dato all’economia dagli investimenti pubblici, e i benefici della crescita dell’economia statunitense (molto vicina a quella dominicana).

Investire in obbligazioni dei paesi emergenti: Kenia e Vietnam

Troviamo poi le obbligazioni del Kenia. Anche in questo caso vi sono ottime previsioni di crescita nel 2015, con un PIL che lo scorso anno è cresciuto del 5,5%. L’economia del paese è trainata dal settore dei servizi e del turismo, ma rimane comunque ben diversificata. Il Kenia sembra inoltre aver preso campo nell’estrazione di petrolio e idrocarburi, al punto che si stima una sua possibile indipendenza energetica intorno al 2020.

Le obbligazioni del Vietnam sono interessati, invece, per ragioni legate alla posizione privilegiata del paese che, nonostante sia una Repubblica Popolare, è aperto al mondo degli investimenti esteri, soprattutto per quanto riguarda il settore tecnologico. Lo stato, proprio grazie alla sua struttura politica, risulta decisamente stabile. Un fattore che lo differenzia molto dai paesi vicini come la Thailandia.

Investire in obbligazioni paesi emergenti: perché scegliere la Mongolia

Nel 2014 il PIL vietnamita è cresciuto di ben 5,9 punti percentuali e per il 2016 le previsioni indicano un aumento dello stesso tenore (intorno al 6%). Un periodo particolarmente positivo per l’economia, dovuto anche alla svalutazione della moneta locale contro il dollaro (-1%).

Da tenere in considerazione anche i titoli della Mongolia, lo Stato asiatico che si trova appena sopra la Cina e da sempre legato a questa potenza mondiale. È questo il principale motivo che porta gli analisti a considerare le obbligazioni mongole un investimento piuttosto sicuro: il 90% delle esportazioni va a Pechino. Un legame economico che nel 2014 ha portato il PIL a un aumento del 7%.

Nonostante un rallentamento dell’economia, dal +17% del 2011 al +7% del 2014, dovuto alla discesa dei prezzi delle materie prima (settore fondamentale per l’economia del Paese), la fame della Cina e le prospettive d’investimenti esteri probabilmente sorreggeranno la crescita ancora per diversi anni.

Guide e Consigli per Investimenti sicuri

Investire soldi in modo sicuro: le strategie vincenti Come investire soldi: guida per gli investimenti sicuri La crisi economica degli ultimi anni non ha incentivato sicuramente i cittadini ad investire i risparmi di una vita ma ad oggi come investire i soldi in modo sicuro? Ma soprattutto come proteggere o far crescere il valore del denaro tramite in...
Previsioni andamento titoli di stato luglio 2018 Nelle settimane passate si è tornato a parlare molto di titoli di stato. L'avvento del governo formato da Lega Nord e Movimento 5 Stelle è stato infatti contrassegnato da un notevole innalzamento dello spread esistente tra i BTP italiani e il Bund tedesco. La domanda che deriva da questa situazione,...
Titoli di Stato tassazione 2015 Quali sono i criteri che regolano i titoli di stato tassazione? Vediamo le nuove regole entrate in vigore dal giugno 2014 e quindi l’effettiva convenienza di questa soluzione di investimento. Titoli Stato tassazione: come sono cambiate le cose dal giugno 2014? Le nuove regole introdotte il 30 giug...
Investimenti pubblici: gli interventi in programma nel 2016 Investimenti pubblici in Italia L’aumento del debito pubblico è strettamente collegato alla qualità degli investimenti pubblici. Secondo il riscontro di due analisi di ricerca, una condotta dal Fondo Monetario Internazionale e l’altra condotta dalla Banca Mondiale è emerso come la qualità degli inv...
La coppia no-euro Borghi e Bagnai ha fatto salire lo spread, perchè? n questo breve articolo voglio parlarti dello spread, notizia che avuto rilevanza negli ultimi giorni poichè la cifra raggiunta dal nostro Paese è davvero molto elevata. Anche se on sei un sperto del mondo finanziaro di seguito ti spiegherò in modo chiaro e preciso cosa si intende quando parliamo di...
Investire titoli Stato esteri: ecco come procedere La scelta di investire titoli Stato esteri riguarda molte persone che cercano alternative all’incertezza del mercato azionario. I titoli di Stato italiani non rendono infatti più come una volta e i conti deposito, seppur molto sicuri soprattutto se con giacenze inferiori a 100.000€, sono caratter...
Tassazione rendite finanziarie: cosa sapere per orientarsi al meglio La tassazione rendite finanziarie è un aspetto che vale la pena approfondire, in quanto legato ad alternative d’investimento che, considerando la poca sicurezza del mercato azionario, possono configurarsi come più vantaggiose. Tassazione conti deposito: informazioni per non sbagliare Il nodo della...