Obbligazioni emittenti sovranazionali a basso rischio

obbligazioni emittenti sovranazionali

Cosa sono le obbligazioni emittenti sovranazionali e chi le concede

Le obbligazioni sovranazionali sono una particolare tipologia di strumenti finanziari primari. Al pari delle tradizionali obbligazioni, le sovranazionali sono titoli di credito che danno diritto a percepire periodicamente gli interessi o i premi previsti da contratto. Generalmente, alla data di naturale scadenza del titolo è previsto il rimborso (al 100%) del capitale prestato.

Come tutti gli strumenti di tipo obbligazionario, anche le obbligazioni emittenti sovranazionali sono esposte al rischio di variazione dei tassi di interesse, di conseguenza prima della scadenza, e in base alla struttura del titolo, si corre il richiuso di rientrare del capite investito a un prezzo inferiore rispetto a quello a cui è stato effettuato l’investimento.

In linea di massima sono indicate come sovranazionali le obbligazioni emesse da organismi internazionali a carattere pubblico di cui fanno parte uno o più Stati membri dell’Unione europea. Tra i principali emittenti troviamo la Banca europea per gli investimenti (Bei), la Banca mondiale e l’Inter-American Development Bank.

Organismi che tipicamente si occupano di raccogliere fondi per finanziare progetti, governativi o di aziende private, in diverse parti del mondo, al fine di promuovere lo sviluppo economico e ridurre della povertà nel mondo.

Caratteristiche delle obbligazioni emittenti sovranazionali

I titoli possono essere emessi a breve, media o lunga scadenza e possono avere differenti tipologie di struttura, ad esempio plain vanilla (cioè priva di componenti derivative) o complessa. Nello specifico i titoli possono avere una struttura cedolare fissa, variabile, stepped, reverse floater, indicizzata o zero coupon, alla quale si possono abbinare opzioni call o put.

Generalmente le obbligazioni emittenti sovranazionali sono denominate in euro, o in altre valute forti come il dollaro statunitense, la sterlina inglese e lo yen. È possibile però trovare anche titoli in valute di Paesi emergenti. Va precisato che un investitore dell’area euro che acquista obbligazioni emesse in valute diverse, è esposto all’andamento del tasso di cambio tra l’euro e la valuta di denominazione.

Obbligazioni emittenti sovranazionali

In assenza di altri fattori di rischio che influenzino il prezzo del titolo e prima della natura scadenza dell’obbligazione, un deprezzamento della moneta estera porta ad una diminuzione del controvalore (in euro) dell’obbligazione acquistata.

Allo stesso modo, un eventuale deterioramento della situazione economica, sociale o politica del Paese della valuta in questione può generare un’alta variabilità nel tasso di cambio e nei tassi d’interesse, e determinare potenziali perdite in conto capitale.

Ricordiamo infine che il fatto di essere concesse da emittenti sovranazionali caratterizza queste obbligazioni come titoli con un profilo di rischio e rendimento piuttosto contenuto. Tali emittenti godono infatti di rating elevato e, in alcuni casi, superiore a quello degli stessi Paesi di cui sono espressione.

Guide e Consigli per Investimenti sicuri

Investimenti sicuri a breve termine: dove trovarli Investimenti sicuri a breve termine: la botte mezza vuota e la moglie quasi sobria È un cattivo periodo per gli investitori. I settori che hanno rappresentato un solido pilastro per venti anni sono in gravi difficoltà (mercati emergenti, petrolio), mentre le politiche monetarie stanno abbattendo i ...
Come funzionano gli investimenti in borsa? La guida Come funzionano gli investimenti in borsa? Siete convinti che investire in borsa sia la scelta migliore da effettuare per ottenere soldi sicuri? Non è tutto così scontato e bisogna conoscere rischi e dettagli in merito a ogni investimento.  Il mercato delle borse è in continuo fermento e di consegue...
Obbligazioni sicure in Europa La BCE e le banche centrali nazionali dell’area dell’euro non vogliono condividere non essere trattati come normali investitori. Sappiamo che il tema della ristrutturazione del debito greco è sul tavolo. Il termine “ristrutturazione” è un termine tecnico piacevole, ma copre una realtà che è molto...
Come investire i risparmi nel 2016: le opzioni più sicure Come investire i risparmi nel 2016? Rispondere a questa domanda è molto importante e permette d’individuare opzioni sicure e al riparo dall’innalzamento dei tassi. Come investire: le alternative più sicure Se vuoi informazioni su come investire i risparmi nel 2016 puoi cominciare ad approfondire i...
Obbligazioni solidali attive e passive: come funzionano Le obbligazioni solidali - dette anche ‘in solido’ - sono dei titoli finanziari rientranti nella categoria delle obbligazioni soggettivamente complesse, questo per via della pluralità dei soggetti coinvolti sia tra i debitori sia tra i creditori. Si tratta di obbligazioni che sono definite dall’a...
Investire sicuro in Europa, quali sono i rischi? Fino a pochi mesi fa l’aver depositato i propri risparmi nell’eurozona rappresentava un investimento sicuro per chi era stato investito in pieno dalla buriana della crisi finanziaria mondiale. Rendimenti dei titoli di Stato non proprio esaltanti, ma almeno il gruzzoletto era tranquillo nelle mani...