Conti deposito confronto tra le proposte più convenienti

Conti deposito confronto: le caratteristiche del prodotto finanziario

Uno dei problemi che il mercato degli investimenti sta affrontando in questo periodo è il calo dei rendimenti. Molto semplicemente, investire in prodotti finanziari non è remunerativo come una volta. Si tratta di un fenomeno ampiamente previsto: la BCE ha abbassato i tassi di riferimento per stimolare l’economia, e questo ha provocato un effetto domino che ha coinvolto (proprio come suggerisce la dottrina economica) buona parte del mercato degli investimenti.

L’esigenza di produrre rendimenti di un certo livello, ha spinto gli istituti a cercare soluzioni alternative. Tra queste abbiamo i conti deposito.

Per conto deposito si intende una specie di conto che possiede vincoli più stringenti per quanto riguarda l’operatività, ma che offre un rendimento maggiore. In estrema sintesi, chi sottoscrive un conto deposito può compiere solo un numero ristretto di azioni: versamenti e prelievi da e verso il conto di appoggio e il vincolo delle somme per un determinato periodo.

In que

Questo vincolo, sia chiaro, può essere più o meno stringente. In base al grado del vincolo, il conto deposito viene definito vincolato o liberto. Nel primo caso, il sottoscrivente non ha alcun accesso al denaro fino al termine del periodo stabilito (che comunque non supera generalmente i tre anni). Nel secondo caso, ha una disponibilità come minimo periodica (es. può accedervi ogni tre mesi, ogni sei etc.).

Conto deposito: i migliori del 2018

Con il confronto conti deposito potete scovare quali siano le offerte migliori? Poniamo in essere un aspirante correntista che intenda depositare 10.000 euro per 24 mesi.

  • Banca IFIS. Il guadagno netto è di 591,80 euro. Il tasso effettivo è dell’1,49%. Il prodotto è vincolato (almeno per 731 giorni).
  • Banca Marche. Il guadagno netto è di 586 euro. Il tasso effettivo è dell’1,45%. Il prodotto è vincolato (anche in questo caso per 731 giorni).
  • IBL Banca. Il guadagno netto è di 512,81 euro. Il tasso effettivo è dell’1,27%. Anche questo prodotto è vincolato, e lo è per 731 giorni.

Come si può vedere, le prime tre offerte – che comunque non sono avanzate da banche di primo piano – sono tutte vincolate. Ciò non deve stupire, dal momento che il rendimento e il tasso di vincolo possono essere considerati direttamente proporzionali.

Dopotutto, ciò che distingue un conto deposito da un conto corrente normale, è proprio il vincolo. Sia chiaro, anche le banche più importanti propongono i conti deposito confronto, ma evidentemente le loro offerte non sono poi così vantaggiose.

Per maggiori informazioni: https://www.ilmigliorcontodeposito.com/

Guide e Consigli per Investimenti sicuri

Conti di deposito vincolati garantiti Cos’è un conto deposito vincolato I conti deposito si dividono in vincolati e svincolati. La principale differenza tra queste due tipologie sta nella libertà di poter ritirare le somme depositate senza incorrere in penali o penalizzazioni. Generalmente scelgono i conti vincolati i soggetti che deci...
Investire in Oro 2016: Lingotto, Prezzo e Quotazione Perché investire in Oro 2016? Investire in  oro 2016 è ormai associato all'investimento nel Lingotto  e senza alcun dubbio uno degli investimenti più sicuri per i nostri denari. E' interessante capire che la somma che vogliamo destinare all'investimento nel Lingotto sarà per forza di cose strettame...
Conto deposito vincolato rischi e garanzie: quello che devi sapere Conto deposito quali rischi corre l’investitore I conti deposito sono strumenti molto indicati per quanti desiderano far fruttare i propri risparmi in un orizzonte temporale limitato. Si tratta infatti di una particolare forma di conto che garantisce interessi superiori  a quelli previsti per i tra...
Conto deposito nuovi clienti: le proposte più interessanti Conto deposito promozione nuovi clienti: alcuni esempi Conto deposito nuovi clienti: le migliori offerte. Il conto deposito sta riscuotendo un discreto successo. Le condizioni attuali del mercato creditizio, infatti, spingono per un prodotto che offra garanzie di sicurezza ma allo stesso tempo rend...
Conto deposito dove conviene aprirlo? Tutte le soluzioni Conto deposito quale conviene: libero o vincolato Conto deposito dove conviene aprirlo? Le soluzioni. Il conto deposito rappresenta un’alternativa valida al classico conto corrente. Offre infatti le medesime garanzie di sicurezza ma propone rendimenti più elevati. Il panorama, tuttavia, è piuttosto...
Risparmi al sicuro: ecco perché aprire un conto deposito Mettere i propri risparmi al sicuro è oggi fondamentale. Per quale motivo? Perché la crisi internazionale ha messo in discussione molti equilibri, così come la solidità e l’equilibrio del sistema azionario. Alla luce di questi aspetti è consigliabile aprire un conto deposito. Risparmi al sicuro 201...
Conto deposito tassazione: i criteri aggiornati per calcolare gli interessi netti Tassazione su conto deposito: una spiacevole novità Il conto deposito rappresenta una valida alternativa al conto corrente in un’epoca, come questa, caratterizzata da un drastico calo di rendimenti (causati in parte dalle politiche monetarie della BCE). Il conto deposito è una particolare variante ...