Quotazione oro: il valore continua a salire

Quotazione oro

La quotazione oro è un valore da tenere sempre sotto controllo – stiamo parlando di uno dei beni rifugio più importanti – e, da ormai due anni, sta continuando a salire. Vediamo le opportunità di profitto.

Valore oro oggi: l’incertezza del mercato

La quotazione oro in queste settimane si aggira attorno ai 1.300 dollari all’oncia. Il valore in questione sta beneficiando di uno stato d’incertezza che sta dominando i mercati internazionali e che è causato principalmente dall’attesa del referendum sulla Brexit.

Molto importante è ricordare che, in caso di uscita della Gran Bretagna dall’Europa, le stime degli analisti economici parlano di effetti non indifferenti sia sull’economia UK, sia sull’intera congiuntura mondiale.

Investimenti in oro: gli investitori li vedono come soluzioni sempre più sicure

Parlare della quotazione oro nell’attuale scenario economico internazionale, che vede il già citato referendum sulla Brexit come la scadenza più vicina e rilevante per valutare gli investimenti più convenienti in Borsa e non solo, significa ricordare che tale bene viene visto sempre di più come un punto di riferimento sicuro, al pari dei titoli di Stato.

Questo quadro ha portato a un rialzo notevole delle quotazioni solo nell’ultimo mese, con un aumento superiore al 7% e legato a filo doppio ai sondaggi che vedono come molto probabile la vittoria dei leave e l’uscita della Gran Bretagna dall’Unione Europea.

Vittoria Brexit: cosa potrebbe succedere in caso di uscita della Gran Bretagna dall’Europa

Manca pochissimo al referendum sulla Brexit e gli analisti stanno già mettendo in campo le prime previsioni in caso di vittoria del leave e di uscita della Gran Bretagna dalla UE. Come verrebbe influenzata la quotazione oro in questo caso? Secondo di Hsbc, in tal caso l’oro raggiungerebbe il valore di 1.400 dollari all’oncia.

Se invece dovesse vincere la corrente europeista e la Gran Bretagna rimanere nella compagine UE – il che risulterebbe una sorpresa considerando il già citato orientamento dei sondaggi – l’oro si assesterebbe attorno ai 1.200 dollari all’oncia.

Federal Reserve: ecco come ha influito sul prezzo dell’oro

La Federal Reserve, grazie a un flusso di investimenti molto importante, ha influito tantissimo sulla quotazione oro, che nel solo 2016 ha guadagnato, dopo tre anni di costante ribasso, più di 20 punti percentuali, contribuendo anche a un aumento degli Etf, che sono saliti al valore massimo da ottobre 2013.

L’orientamento della Federal Reserve, come è chiaro anche dai risultati dell’ultima riunione, sembra essere particolarmente favorevole alla crescita del valore dell’oro, dal momento che la presidente Janet Yellen ha portato in evidenza la necessità di un approccio cauto al rialzo dei tassi.

Concludiamo specificando che il referendum sulla Brexit non è l’unico elemento di incertezza globale in grado di favorire il valore dell’oro: gli occhi degli analisti di tutto il mondo sono puntati anche sugli USA e sui risultati delle elezioni di novembre.

Guide e Consigli per Investimenti sicuri

Investire in Diamanti nel 2019: pro, contro, vantaggi e rischi Quando si cercano degli investimenti sicuri, di solito non si pensa alla possibilità di investire in diamanti, anche c'è un importante aspetto da segnalare, poiché i ricavi della vendita dei diamanti non vengono tassati. Come per l’oro, anche i diamanti valgono molto a causa della difficoltà estrat...
Investire in diamanti conviene? Perché farlo nel 2019 Investire in diamanti: cose devi sapere Forse ancora più dell’oro investire in diamanti ha sempre suscitato un certo fascino, ma si tratta dell'investimento giusto nel 2019? Per scoprirlo abbiamo stilato per te tutti i pro e contro di questa scelta. Da un punto di vista finanziario l’investimento i...
Investire nell’oro non è più molto sicuro Oro da investimento: una chiave per la sicurezza L’oro è il bene rifugio più sicuro come investimento. Insensibile alla inflazione, l’oro resta l’investimento preferito dei risparmiatori bruciati dal mercato azionario che scende troppo veloce, le crisi finanziarie irrisolte. Tuttavia, solo la fisic...
Opec: Accordo sull’aumento della produzione L'accordo di Vienna Il 22 giugno si è tenuto a Vienna un incontro dell'OPEC, l’Organizzazione che riunisce i Paesi esportatori di petrolio, con lo scopo di fissare le nuove politiche di prezzo. Infatti negli scorsi mesi i principali Paesi consumatori di petrolio (in testa Cina, India e USA) avevano...
Business agricoli: la guida per capirne il successo La crisi di questi anni ha ribaltato totalmente gli equilibri economici, portando in primo piano la redditività dei business agricoli, sempre più apprezzati dai giovani under 35 che si affacciano al mondo del lavoro. Il settore agricoltura: diamo qualche numero Definire i business agricoli una nov...
Investire in oro e diamanti conviene nel 2019? Negli ultimi anni, a causa della crisi e dell’incertezza del sistema bancario, è cresciuta l’esigenza di investire in prodotto alternativi rispetto a quelli finanziari. A tal proposito è utile dare qualche indicazione su come investire in diamanti e oro . Fra l'altro per il 2019 abbiamo appena rila...
Oro, le società minerarie non si fidano del rally Oro andamento positivo, ma le minerarie non si fidano Il rally dell’oro sembra non convincere davvero le minerarie che producono il metallo prezioso. Durante un primo trimestre spettacolare, in cui il lingotto e quindi la quotazione oro si apprezzava del 14% al Comex (miglior risultato ottenuto dal...