Obbligazioni convertibili in azioni

Obbligazioni convertibili definizione: cosa sono e come funzionano

Le obbligazioni convertibili sono bond che possono essere convertiti in azioni, in base a un prezzo e a un rapporto di cambio prestabiliti. Elemento che caratterizza questa particolare tipologia di obbligazioni è la clausola di convertibilità, che consente all’investitore di scegliere se mantenere la propria posizione di creditore della società o diventare titolare di una partecipazione al capitale di rischio.

In altre parole, a una determinata scadenza prefissata, l’investitore può decidere se incassare il valore nominale dei bond o convertire le obbligazioni in titoli azionari della società. La convenienza della conversione varia a seconda del prezzo che l’azione sottostante ha raggiunto alla data di possibile conversione.

Rendimento delle obbligazioni convertibili in azioni

Le obbligazioni convertibili offrono un rendimento garantito, definito in base al tasso richiesto dal mercato in fase di emissione dei bond. L’interesse può essere sia fisso che variabile. Per il periodo di vigenza dell’obbligazione (ossia dalla sottoscrizione del contratto alla data prevista per la conversione) il titolare riceve il pagamento del flusso cedolare previsto da contratto.

Il tasso di interesse riconosciuto dal bond risulta però inferiore al rendimento previsto per un’obbligazione tradizionale, di pari durata e affidabilità. Questo proprio a causa della presenza dell’opzione di conversione previsto dall’obbligazione.

Obbligazioni convertibili diritto di opzione: quando è conveniente esercitarlo

Alla scadenza dell’obbligazione quindi il possessore ha due alternative. La prima, che in pratica replica il classico modello obbligazionario, è quella di incassare il valore nominale dell’obbligazione. Così facendo il rendimento del titolo sarà pari alla somma del flusso cedolare ottenuto nel corso della vita dell’obbligazione.

La seconda possibilità è rappresentata dalla conversione dell’obbligazione in titoli azionari. In questo modo se il valore del titolo azionario, oggetto della clausola di convertibilità del contratto, supera il prezzo di conversione l’investitore ha un rendimento maggiorato.

L’extra-rendimento rispetto al semplice ritorno che si ottiene attraverso il flusso cedolare incassato è dato dalla differenza tra il prezzo di mercato dell’azione, al momento della data di conversione, e quello di conversione. Tanto più il valore dell’obbligazione è salito durante la vita del bond, tanto maggiore è il guadagno che l’investitore può ottenere convertendo il titolo in azioni e rivendendo queste ultime direttamente sul mercato.

Ovviamente il risparmiatore potrà anche scegliere di non vendere il titolo azionario ottenuto dalla conversione. In questo caso però il rendimento dell’investimento dipenderà dall’andamento del titolo successivamente alla conversione.

La conversione delle obbligazioni può avvenire in modalità diretta e indiretta. Con la modalità diretta le obbligazioni vengono scambiate con titoli azionari della società emittente. Quella indiretta invece prevede la conversione con azioni di una società diversa da quella che ha emesso le obbligazioni. Una soluzione utilizzata dalle società che, al fine di pagare meno interessi sul prestito, si rivolgono a un’altra società con migliore merito creditizio per posizionare sul mercato l’obbligazione convertibile.

Guide e Consigli per Investimenti sicuri

Obbligazioni subordinate rischi e tipologie Obbligazioni subordinate rischi: quali sono Compiere l’investimento più sicuro con il massimo rendimento è lo scenario ideale per il risparmiatore. Spesso però le due variabili hanno un andamento inversamente proporzionale: al crescere dell’una è contrapposto il ridursi dell’altra. Un buon comprome...
Obbligazioni bancarie subordinate Cosa sono le obbligazioni bancarie subordinate Le obbligazioni subordinate sono titoli bancari che danno diritto a una cedola periodica. A differenza di quanto accade con altri strumenti bancari, però, non tutte le obbligazioni subordinate hanno una vera e propria scadenza, dal momento che spesso q...
Obbligazioni bancarie garantite 2019 Obbligazioni bancarie garantite cosa sono e come funzionano Le obbligazioni bancarie garantite, note anche come covered bond, sono titoli strettamente legati al processo di cartolarizzazione dei crediti e sottostanno alla stessa disciplina legislativa prevista nella legge 130/1999. Introdotte nell’...
Investire denaro in modo sicuro nel 2016. Guida Investire denaro oggi: le soluzioni più interessanti del mercato finanziario Dove conviene investire i risparmi? Una domanda che interessa molti, in questo periodo in cui l’Italia fa fatica ad uscire dalla crisi economica e gli strumenti di investimento da sempre considerati sicuri offrono rendimen...
Come investire 50000 euro? Le soluzioni più convenienti Investire i propri risparmi e cercare nello stesso tempo di tutelarli è un’esigenza sempre più diffusa anche grazie alla crisi, che ha reso le varie forme d’investimento dei punti di riferimento fondamentali per i risparmiatori. Come investire 50000 euro? Per trovare una risposta a questa domanda è ...
Cosa sono le obbligazioni finanziarie Cosa sono le obbligazioni finanziarie? Dei titoli di credito, conosciuti anche con il nome di bond. Vediamone le caratteristiche e i rischi associati a questa soluzione di investimento. Obbligazioni finanziarie: da chi sono concesse? Quando ci si chiede cosa sono le obbligazioni finanziarie è bene...
Investimenti sicuri a breve termine: le opzioni più vantaggiose Trovare investimenti sicuri a breve termine è l’obiettivo di tantissimi risparmiatori, soprattutto in questi anni di crisi in cui le opzioni d’investimento sono tante e spesso difficili da analizzare se non si hanno le competenze tecniche giuste. Investimenti sicuri e redditizi a breve termine: da ...