I broker sono autorizzati Consob? Come valutarne l’affidabilità

come investire i soldi nel 2018

Sono tantissimi gli aspiranti investitori che, intenzionati a massimizzare i propri risparmi tutelandoli da rischi di mercato e tassi alti, si chiedono se i broker sono autorizzati Consob.

Broker: ecco cosa sapere quando si inizia a investire

I broker sono autorizzati Consob? Iniziamo a ricordare prima di tutto che di broker ne esistono tantissimi, ma solo pochi di loro operano autorizzati sia dalla Consob, sia dalle autorità di controllo dei singoli Paesi facenti parte dell’Unione Europea.

Il broker autorizzato a operare è una società a cui è stata rilasciata una licenza da parte di un determinato organismo di controllo nazionale e che, di conseguenza, opera facendo riferimento a specifiche indicazioni normative.

Direttiva MIFID: ecco cosa sapere

Informarsi se i broker sono autorizzati Consob significa ricordare che uno dei principali testi normativi che regolamentano il loro operato è la direttiva MIFID, entrata in vigore nel 2004. Il suddetto testo ha due obiettivi principali:

  • Tutela degli investitori di tutti i Paesi membri dell’Unione Europea
  • Armonizzazione delle normative che regolamentano le attività d’investimento nei vari Stati membri dell’UE.

Per quanto riguarda l’importanza del primo punto, è sufficiente dire che un investitore che opera facendo riferimento a un broker regolamentato e controllato da organismi nazionali e internazionali riesce a procedere con maggior tranquillità.

Per quanto concerne invece l’armonizzazione delle normative, da tempo al centro dell’attenzione del Parlamento Europeo,è utile specificare che la direttiva MIFID stabilisce che i singoli broker regolamentati possano operare su tutto il territorio UE, senza bisogno di aprire filiali nei diversi Paesi membri.

Come capire se un broker è autorizzato: tutte le indicazioni

Quanto appena specificato ci mette davanti a una situazione molto semplice da comprendere: un broker che, per esempio, ha sede a Cipro, una volta ricevuta l’autorizzazione dalla Cysec (l’organismo locale che ha i medesimi compiti e poteri della Consob in Italia), ha la possibilità di operare anche negli altri Paesi dell’UE.

Chi ha intenzione di informarsi se i broker sono autorizzati Consob può in ogni caso consultare il sito ufficiale dove, nella sezione intermediari, è possibile trovare l’elenco di tutte le società di questo tipo che hanno la facoltà di operare.

Come effettuare la ricerca sul sito Consob

Per capire se i broker sono autorizzati Consob bisogna partire, come già ricordato, dalla consultazione del portale ufficiale della Commissione Nazionale per le Società e la Borsa.

Nella sezione intermediari si trova l’elenco di tutti i broker autorizzati a operare. Come va effettuata la ricerca in questo caso? Facendo riferimento non al nome del singolo sito internet che si occupa di intermediazione nell’ambito delle opzioni binari, bensì a quello della società che lo gestisce (a tal proposito basta dare un’occhiata alla sezione “Chi siamo”).

Concludiamo ricordando che difficilmente un broker privo di autorizzazione Consob a operare esporrà le credenziali sul suo sito ufficiale e, se ci sono, è impossibile che presentino riferimenti a organismi di controllo come appunto la Consob.

Guide e Consigli per Investimenti sicuri

Investire e guadagnare online: le alternative migliori Oggi investire e guadagnare online è possibile per tutti. Grazie alle opzioni di trading è infatti molto facile far fruttare i propri risparmi in maniera tanto mirata quanto sicura. Investire online: i principali asset Quando ci si informa su come investire e guadagnare online è bene sapere che si...
Cos’è il forex: i rudimenti per cominciare a investire Cos’è il Forex trading: differenze con gli altri mercati Cos’è il Forex? Il trading online è protagonista di una vera e propria ascesa. Merito della lungimiranza di alcuni broker, in grado di aprire la strada per l’ingresso della gente comune in un settore, quello dell’investimento speculativo, in ...
Conviene investire nel trading: rischi e opportunità Oggi, con l’incertezza che contraddistingue i mercati azionari, è fondamentale informarsi su come far fruttare al meglio i propri risparmi e capire se conviene investire nel trading. Trading: ecco perché conviene investire in questo mercato Chiedersi se conviene investire nel trading è oggi normal...
Il conto demo di 24Option: il trading virtuale In Italia il mercato del trading online è dominato da pochi broker, uno di questi è proprio 24Option, che vede la sua posizione di preminenza dovuta proprio alle condizioni di trading offerte, che sembrano incontrare molto il gusto degli investitori. A proposito di questo uno degli aspetti più in...
Investire da casa: tre opportunità da considerare Investire in borsa da casa: i vantaggi In piena era digitale, sta prendendo sempre più piede il trading online. Investire da casa, comodamente seduti davanti alla propria scrivania, non solo è possibile ma è anche un’alternativa desiderabile. Ciò è palese se confrontiamo le due alternative, online ...
Trading con Fineco: cosa devi sapere sull’offerta Trading con Fineco conviene? Nonostante siano i broker a fare la parte del leone, non è raro che siano gli stessi istituti di credito o finanziari a offrire servizi di intermediazione per il trading online. Tre le realtà più apprezzate in questo ambito spicca Fineco. Fare trading con Fineco convien...
Trading online guadagni: rischi e margini di profitto Oggi il trading online rappresenta una valida alternativa per far fruttare i propri risparmi. Per muoversi sulle varie piattaforme è necessario avere alle spalle qualche informazione tecnica e chiarire le idee anche sulla questione trading online guadagni. Trading: da dove partire per guadagnare P...