Che cosa è un family office? Quali i servizi offerti? Guida

investimenti immobiliari

Che servizi offre e che cosa è un family office 2017

Che cosa è un family office? I family office sono società di servizi che si occupano della gestione del patrimonio di una o più famiglie. Si tratta di un servizio richiesto normalmente dalle famiglie facoltose e che di fatto vede il family office agire come un coordinatore per la gestione finanziaria delle famiglie.

Le funzioni svolte dai family office sono essenzialmente tre:

  • pianificazione e consulenza specialistica per la gestione del patrimonio e l’individuazione degli eventuali investimenti (inclusi i servizi di advisory finanziario, strategico e fiscale);
  • gestione degli investimenti, inclusa la asset allocation e l’assistenza in tutte le transazioni;
  • erogazione di servizi di amministrazione.

Questi ultimi comprendono la gestione dei rapporti con i soggetti che forniscono i servizi, la tenute della contabilità, e i servizi che interessano le relazionali fra i vari membri della famiglia, in qualità di beneficiari del patrimonio.

Sebbene non esista una specifica codifica dei family office, osserviamo 3 modelli principali: il single-family office, il multifamily office e il multiclient family office. I single-family office si occupano degli interessi di una sola famiglia, mentre i multifamily office seguono più famiglie.

Troviamo poi i multiclient family office, noti anche come “private investment office”. Si tratta di una particolare forma di family office che è si è creata dall’emergere di specifiche richieste avanzate dai clienti delle divisioni di Private Banking dei vari istituti di credito.

Clienti che nel corso degli anni hanno iniziato a richiedere servizi specializzati per la gestione del patrimonio. I multiclient family office dunque sono un’estensione dei servizi di private delle banche e non risultano legati a specifiche famiglie.

Quali sono i servizi di family office: le prestazioni erogate

Dopo aver risposto alla domanda che cosa è un family office, è necessario prendere in esame un altro interrogativo: perché rivolgersi a un family office? I family office rispondono alla crescente richiesta degli utenti di ricevere consulenza specializzata per quanto riguarda la gestione del proprio patrimonio.

Una conseguenza della crisi economica che ha portato le famiglie a cercare una protezione dai rischi di un’economia mondiale sostanzialmente instabile. Ma cosa fa concretamente un family office?

Le attività che possono essere svolte dai family office, e che sono riconosciute in questo quadro giuridico, comprendono la consulenza professionale e i servizi patrimoniali. I beneficiari di tali prestazioni possono essere singoli soggetti che famiglie.

I servizi offerti dai family office sono identificati come pianificazione patrimoniale, consulenza organizzativa e servizi finanziari o amministrativi. È vietato invece ai family office detenere strumenti finanziari di qualsiasi tipo e prestare servizi di investimento.

Chi sono i family office: i soggetti abilitati per legge

Ora che abbiamo chiarito che cosa è un family office e quali servizi offre, non rimane che una questione: chi sono i family officer? Quali professionisti possono svolgere questo particolare servizio? Per legge sono autorizzati a ricoprire il ruolo del family officer gli istituti di credito, i consulenti di investimento e gli asset manager. Tra i soggetti che possono diventare family officer troviamo anche i notai, gli avvocati, i commercialisti, i revisori contabili e i professionisti che operano nel settore della consulenza manageriale.

È necessario precisare che per l’esercizio delle attività di un family office, le categorie di lavoratori sopracitate non devono essere in possesso di requisiti di licenza specifici e non sono soggette ad obblighi professionali aggiuntivi. Tuttavia dovranno limitarsi ad una mera attività di consulenza che dovrà essere indipendente.

Vi sono poi altre categorie di professionisti che possono ricoprire il ruolo del family officer. In questo caso però è necessario essere legalmente riconosciuti dalla Commissione di Sorveglianza del Settore Finanziario del Lussemburgo, ottenendo dunque una vera e propria licenza che abiliti allo svolgimento di tale professione.

Si tratta di persone giuridiche con un capitale sociale pari ad almeno 50 mila euro e che, per diventare family officier, devono adottare uno statuto che risulti conforme alla normativa in vigore per le Professional Financial Services autorizzate. Tali soggetti dovranno inoltre rispettare diversi requisiti legali e regolamentari, inclusi quelli relativi all’antiriciclaggio.

Ricordiamo infine che l’esercizio illegale delle attività di family office è da considerarsi reato e prevede dagli 8 giorni ai 5 anni di reclusione e/o una multa che va da 1250 euro a 125 mila euro.

Guide e Consigli per Investimenti sicuri

Quali investimenti sono esclusi dal bail in: il capitolo correntisti Bail in: i rischi per il cittadino Le recenti vicende di Banca Etruria hanno gettato nel panico piccoli e grandi risparmiatori. L’idea che da un giorno all’altra un istituto possa dichiararsi insolventi e privare i clienti del proprio denaro terrorizza chi, magari, ha impiegato tutta una vita per r...
PIR, Piani Individuali di Risparmio: cosa sono, come funzionano e quali sono i costi I PIR, piani individuali di risparmio sono stati introdotti dall'ultima Legge di Bilancio e hanno l'obiettivo di diffondere e veicolare risorse verso le piccole e medie imprese italiane. Rivolti soprattutto ai piccoli investitori, si configurano come strumenti di medio e lungo termine. PIR, cosa so...
Investimenti sicuri. Linee guida delle iniziative formative degli istituti di credito per ... La formazione si sa, è importante in ogni campo, soprattutto in quello del consumo. E quando si tratta di investimenti sicuri. Per far si che una clientela si formi e sia consapevole nelle operazioni che compie, anche in banca, al giorno d’oggi è possibile usufruire di iniziative formative per da...
Conto Corrente Remunerato: interessi e servizi disponibili su un unico prodotto finanziari... Solitamente per i risparmi lasciati in giacenza sul conto corrente non sono previsti dei rendimenti. Tuttavia visto che le soluzioni di investimento più remunerative non sono alla portata di tutti, a causa del rischio e del vincolo, banche e finanziarie hanno cominciato a proporre dei conti correnti...
Investire sicuro in banca al tempo della brexit Investire in banca: consigli generali L’uscita del Regno Unito dall’Unione Europea ha aperto scenari francamenti allarmanti, dominati dalla paura e soggetti alla più classica delle speculazioni finanziarie. In un panorama così incerto, quali speranze ha il piccolo risparmiatore di uscirne indenne? ...
Risparmiare o investire: come capire cosa fare al momento giusto Nel momento in cui si è messo da parte un bel gruzzoletto, sono in molti a porsi il dilemma se sia meglio risparmiare o investire. La risposta in questa circostanza è "dipende". Come capire cosa fare al momento giusto? Vediamolo insieme nei dettagli. E’ meglio risparmiare Quello degli investiment...
Investire all’estero: le opzioni più convenienti Conviene investire all’estero? La risposta non è scontata L’Italia non è un paese per investitori. O almeno questa è l’impressione, a giudicare da una burocrazia troppo elefantiaca e da un carico fiscale molto pesante. Eppure, non è detto che investire all’estero rappresenti una soluzione migliore....