Investimenti accessori: cosa sono e perché sceglierli

quali investimenti fare nel 2018

Investimenti patrimoniali caratteristici e accessori: a cosa servono

Cosa sono gli investimenti accessori? Gli investimenti di natura patrimoniale di una impresa, di un ente o di una società possono essere caratteristici e accessori. I primi indicano quegli investimenti che vengono realizzati per sostenere o migliorare il processo produttivo, e che in un certo senso sono essenziali per la sopravvivenza stessa dell’impresa.

A questo punto è facile capire gli investimenti accessori cosa sono: tutto ciò che viene impegnato a fini di profitto, ma non riguarda “l’oggetto” dell’impresa.

Le attività che possono essere chiamate in causa sono numerose. Gli investimenti accessori possono essere divisi in tre categorie: durevoli, temporanei e finalizzati alla riduzione del rischio/aumento del rendimento.

Investimenti accessori durevoli, temporanei e finalizzati

I primi coinvolgono le grandi e piccole operazioni di acquisto di quote di capitale, integrazioni industriali e finanziarie. I secondi comprendono l’impiego delle disponibilità monetarie in eccesso in investimenti a breve termine. I terzi invece sono più articolati e si dividono a loro volta i tre categorie.

Le operazioni di prestito attivo, che sono erogati ad altre realtà produttive e possono a lungo termine o indiretti.

Le operazioni in titoli a reddito fisso. Di questa categoria fanno parte i titoli di Stato, la maggior parte delle tipologie di obbligazioni (emessi dal pubblico e dal privato). La remunerazione è periodica e predeterminata.

Molto banalmente, vengono rilasciate delle cedole. Le modalità di negoziazione possono essere a corso secco, in cui la quotazione corrisponde al valore del titolo; a corso “tel quel”, in cui la quotazione comprende anche gli interessi maturati dall’ultimo giorno di godimento; a corso ex cedola, nel caso in cui non ci fossero cedole in via di sviluppo.

Le operazioni in titoli a reddito variabile. A questa categoria appartengono invece quegli investimento che non danno certezza circa il rendimento e che, anzi, potrebbero persino risultare negativi e concretizzare delle perdite. Il classico esempio di operazione in titolo a reddito variabile sono le azioni, che tra le altre cose rappresentano un investimento temporaneo.

Investimenti patrimoniali accessori: alcuni esempi

La modalità di negoziazione tel quel può risultare complicata, quindi è bene procedere con un esempio. Poniamo un valore nominale di 100 euro, un corso secco di 86 euro, un tasso di interesse lordo del 5% e una data di godimento degli interessi al 1° febbraio e al 1° agosto. Ebbene, gli interessi maturati all’ultimo giorno di godimento sarebbero di 1,25 euro, per un importo erogato al venditore di 87,25 euro.

Se non è prevista la cedola, invece, il calcolo è più semplice. Ammettiamo un valore nominale di 100 euro e un valore di sottoscrizione di 88 euro, per la durata di un anno, con un tasso di interesse lordo del 5%. In questo caso l’importo riscosso alla scadenza sarà di 100 euro (88+12).

Guide e Consigli per Investimenti sicuri

Investimenti immobiliari: le linee guida per fare profitto Investimenti immobiliari 2016: qualche consiglio L’investimento nel classico mattone, nonostante la crisi che tuttora lo riguarda, affascina chi è in possesso di capitale sufficiente ad acquistare. In questo periodo è bene muoversi con più astuzia che in passato, se non addirittura con una prudenza...
Fondi Azionari: Oggi diversificare è più facile? Diversificare è la parola chiave oggi per investire i propri soldi senza alcun problema e in tutta sicurezza nei fondi azionari. Nel vasto oceano dei mercati finanziari puntare su un'unica classe di investimento finanziario (la cosiddetta "asset class") può risultare azzardato e rischioso. Vi state ...
Fondo di Investimento Italiano Fondi comuni italiani di investimento I fondi comuni italiani di investimento sono enti collettivi detenzione di attività finanziarie. Essi sono chiamati per lo più per i fondi di investimento italiani. Raccolgono titoli degli investitori italiani, azioni, titoli di proprietà che rappresentano una...
Investimenti a capitale garantito 2016: perché sceglierli Investimenti finanziari a capitale garantito: cosa sono Quali sono i migliori investimenti a capitale garantito 2016? Da quando la crisi finanziaria ha fatto il suo esordio e ha di colpo gettato nell’incertezza mercati ed economie reali, il panorama degli investimenti si è fatto più fosco. Le vecch...
Investimenti pac cosa sono e come funzionano Investimenti PAC: un all in al contrario L’acronimo sta per Piano di Accumulo del Capitale. Una espressione, questa, che la dice lunga sul meccanismo. E’ facile intuire gli investimenti PAC cosa sono e come funzionano. Molto semplicemente, l’investitore, anziché investire tutto il suo capitale a di...
Investimenti redditizi: guida alle proposte più convenienti Investimenti più redditizi: i consigli per i prudenti Il contesto creditizio è compromesso da una congiuntura internazionale non favorevole ma anche dalle politiche delle banche centrali, che stanno sacrificando i rendimenti sull’altare della ripresa economica. Ciò non toglie, però, che anche in un...
Fondi monetari Intesa San Paolo: analisi dell’offerta Fondi comuni: cosa sono Uno dei problemi che il mercato degli investimenti sta attraversando in questo periodo ha a che fare con il livello di rendimento. Attualmente, è troppo basso. Niente di imprevisto, per carità: la situazione odierna è determinata dalle scelte di politica monetaria (obbligate...