Investimento in capitale di rischio: di cosa si tratta

Investimento in capitale di rischio

Cos’è un investimento in capitale di rischio? Un apporto di risorse finanziarie a una realtà aziendale da parte di investitori esterni. L’investimento può concretizzarsi in diversi modi, che vanno dalla partecipazione effettiva al capitale azionario fino alla sottoscrizione di titoli obbligazionari.

Investimenti: ecco qualche indicazione su quelli in capitale di rischio

Continuiamo a discutere di investimento in capitale di rischio specificando un’altra caratteristica importante, ossia il fatto che, in generale, la partecipazione degli investitori al capitale di rischio di un’impresa si limita a un lasso di tempo limitato, pari a circa 3/4 anni.

Chi investe in capitale di rischio?

Chi sono i soggetti che scelgono di fare un investimento in capitale di rischio? A tal proposito si possono inquadrare le seguenti categorie:

  • Investitori istituzionali
  • Business angels

Iniziamo ad analizzare le singole opzioni partendo dagli investitori istituzionali, che possono essere fondi chiusi di diritto, società di investimento di emanazione pubblica, società finanziarie di emanazione sia pubblica sia privata.

In caso di investitori istituzionali, l’attività di investimento è generalmente conosciuta come private equity. Un’altra espressione molto utilizzata è venture capital, che inquadra gli investimenti messi in atto in fase di avvio di una realtà aziendale.

Investimento capitale di rischio: chi sono i business angels?

Un altro aspetto fondamentale quando si parla di investimento in capitale di rischio è la definizione di business angel. Quando si utilizza questa espressione si inquadrano degli investitori privati, generalmente imprenditori o manager che hanno a disposizione delle sostanze finanziarie importanti, ma anche una rete di conoscenze che può rivelarsi funzionale alla realizzazione dei progetti dell’azienda.

I business angels investono senza avere alle spalle nessuna realtà istituzionale o governativa e, nella maggior parte dei casi, scelgono di impegnare le proprie sostanze in imprese che agiscono nei settori in cui hanno operato professionalmente.

Investimenti in capitali di rischio requisiti: ecco chi può sceglierli

Chi ha la possibilità di scegliere un investimento in capitale di rischio per la propria realtà aziendale? Chi ha la possibilità di garantire una redditività sul breve/medio periodo. Questo requisito rappresenta un punto di partenza fondamentale, davanti al quale gli investitori sono disposti ad esporsi anche a un livello di rischio.

Non è facile dare un profilo specifico e definito dell’azienda che può richiedere un investimento in capitale di rischio, ma si possono fornire delle indicazioni generali, ricordando che queste operazioni possono riguardare aziende che si occupano di prodotti e servizi innovativi, per esempio nell’ambito della tecnologia, delle energie rinnovabili e dell’hi-tech.

Ricordiamo anche che gli investitori in capitale di rischio hanno la facoltà di intervenire in diverse fasi del ciclo di vita di un’azienda, anche se è bene sottolineare che, a livello generale, i business angels tendono a concretizzare l’investimento nella fase iniziale, soprattutto a causa delle risorse finanziarie non sempre consistenti che riescono a mettere a disposizione.

Guide e Consigli per Investimenti sicuri

Come investire 50.000 euro? Chi ha una certa somma messa da parte, ad esempio 50.000 euro, e vuole farla fruttare potrebbe decidere di lanciarsi nel mondo degli investimenti. Tuttavia investire 50.000 euro è una scelta considerevole, che va ponderata con cura. Infatti potrebbe trattarsi dei risparmi di una vita, di una vinc...
Sicav: cosa sono e opportunità di investimento Risparmio gestito: il funzionamento Le Sicav rappresentano un tipo di società sui generis, operanti nel settore del risparmio gestito. Hanno una particolarità: “esistono” solo per amministrare un fondo di investimento. Per questo motivo, uniche nel loro genere, al capitale sociale fanno corrisponde...
Banche Sicure: Classifica affidabilità a febbraio 2017 Al pari dei correntisti, le banche sono soggette a una valutazione di merito sulla loro solidità. Le recenti, costosissime débâcle patrimoniali di MPS, Popolare di Vicenza e Banca Etruria (per citarne solo alcune) devono fungere da monito: va bene preoccuparsi del proprio rating bancario, ma è altre...
Quali sono investimenti sicuri di ottobre 2016? Attualmente per investire i propri risparmi si devono fare molti calcoli e ponderare tutto, è un periodo dove si deve riuscire a trovare i migliori investimenti per evitare di soccombere per via dell'inflazione. Si deve provare ad avere il maggior numero di informazioni sull'andamento attuale e poi ...
Investimenti Sicuri a Breve Termine: come guadagnare soldi in poco tempo? La ricerca dei migliori investimenti sicuri a breve termine non si ferma mai. Infatti, anche se investire a breve termine per ottenere dei rendimenti alti sembra un controsenso, in realtà è possibile individuare alcune interessanti soluzioni. Vediamo insieme come guadagnare soldi in poco tempo. Inv...
Investire in ETF a giugno 2018: come fare Cosa vuol dire investire? Il termine investire in economia vuol dire quell'attività finanziaria in cui un soggetto detto investitore, mette in gioco i suoi beni capitali al fine di creare nuove risorse e trarre maggiore profitto. Quindi la caratteristica principale di un investimento è l'impiego di...
Come costruire un portafoglio titoli redditizio? Ecco le regole da seguire Portafoglio titoli: come crearne uno veramente valido nel 2017? Come costruire un portafoglio titoli redditizio? Una domanda che si pongono tantissimi investitori italiani alla ricerca di una soluzione per far fruttare i propri risparmi. Il modo migliore, e soprattutto più semplice, per creare un p...