Investire in Diamanti nel 2017: guadagnare mettendo al sicuro i propri capitali

Attualmente investire in diamanti non è una speculazione rischiosa bensì è un’ opportunità certa di mantenere immutato il proprio capitale, mettendolo al sicuro da inflazioni e da rischiosi azzardi di borsa.

I diamanti sono i beni rifugio che, pur non essendo considerati strumenti finanziari, non devono sottostare a nessuna legislazione per quanto riguarda la compravendita e non sono tassati.

Investire in Diamanti: la migliore soluzione di investimenti sicuri

Investire in diamanti conviene? Quando si decide di impiegare il proprio denaro nelle pietre preziose, bisogna essere consapevoli del fatto che tale investimento non è una speculazione grazie alla quale, in breve tempo, si può beneficiare dei suoi frutti. Anzi, al contrario, si tratta di una capitalizzazione a lungo termine che frutterà un discreto surplus non prima di dieci anni.

I diamanti da investimento devono essere acquistati presso specifiche realtà di compravendita, specializzate in questo segmento dedicato agli investitori e a chi commercia con queste gemme.

Infatti un diamante da investimento deve essere accompagnato da un certificato rilasciato da un primario Istituto Gemmologico che, dopo aver esaminato la pietra, per determinarne il valore deve valutare alcuni aspetti:

  • colore;
  • purezza;
  • taglio.

Consigli utili per investire in diamanti

L’andamento del mercato dei diamanti è in netto sviluppo poiché l’investimento ha un tasso di crescita più alto rispetto all’inflazione, a patto di mantenerlo per un lungo periodo (dai 10 anni in su).

Ipotizzando che non vi siano limiti di budget da parte dell’investitore, è consigliabile concentrarsi sui diamanti con una grandezza da 0,5 fino a 2 carati in quanto, anche se le pietre di peso superiore permetterebbero di avere un guadagno maggiore, bisogna ricordare che il mercato degli acquirenti si andrebbe a restringere notevolmente poiché non sono molti coloro i quali possono spendere cifre così esose.

Di conseguenze è preferibile scegliere rimanendo all’interno del range suggerito, così da avere la possibilità di smaltire il prezioso quando si decide di vendere.

Investire in Diamanti: attenzione alle commissioni bancarie

Diverse banche e finanziarie si offrono come mediatori per gli investimenti in diamanti, tuttavia è necessario segnalare che le commissioni richieste, sia all’atto dell’acquisto sia in fase di vendita, sono piuttosto alte. Non solo, gli istituti di credito, possono anche aumentare il prezzo proprio perché il mercato delle pietre non ha una valutazione fissa (come invece accade per l’oro).

investire in diamanti pro e controOltre a fare attenzione a quest’aspetto, si sottolinea inoltre che investire in diamanti conviene specialmente se si vuole godere di una certa sicurezza. Puntare circa il 10-15% del capitale da impegnare è l’ideale.

Guide e Consigli per Investimenti sicuri

Come investire i soldi nel 2018: le obbligazioni. Il rischio di investimento. Quali scegli... Come investire i soldi nel 2018? Il mondo degli investimenti è tanto affascinante quanto rischioso. Sono in tanti a promettere investimenti sicuri e guadagni certi a fronte di una spesa minima. Broker, siti specializzati, "professionisti", agenti di borsa che si spacciano per tali, trader. Il risch...
Investimenti sicuri: i rischi e i vantaggi. Le proposte delle banche per novembre 2017 In questa guida vi sono informazioni per diverse tipologie di investimenti sicuri per questo fine 2017 utili per far fruttare il nostro tesoretto. I punti cardine tra i quali ci muoveremo quando facciamo la nostra scelta è quella di trovare il giusto compromesso tra maggior profitto e minor rischio ...
Investimenti Sicuri. I migliori investimenti bancari, in titoli e azioni Investimenti sicuri Trattando un tema così delicato come quello degli investimenti sicuri vorremmo subito pensare alla quadratura del cerchio, cosa impossibile a realizzare. È anche vero però che lasciare un importante capitale, anche se non elevato, fermo su un conto corrente bancario senza la cer...
Gestione Patrimoniale: come funziona, costi, vantaggi e svantaggi La gestione patrimoniale (GPM) è un contratto di investimento tra il risparmiatore e la banca tramite il quale si delega un soggetto terzo per la gestione del tuo patrimonio. E' chiaro che l'istituto bancario deve agire all'interno di alcuni limiti precisi,tra cui l’obbligo di acquistare solo titoli...
Come scegliere investimenti sicuri e redditizi 2017? Gli investimenti sicuri e redditizi al 100% non esistono, tuttavia prima di iniziare a investire è necessario: Avere un quadro chiaro di quale sia la propria situazione finanziaria; non improvvisare, ma stabilire una strategia; fare un piano per diversificare gli investimenti. Investim...
PIR, Piani Individuali di Risparmio: cosa sono, come funzionano e quali sono i costi I PIR, piani individuali di risparmio sono stati introdotti dall'ultima Legge di Bilancio e hanno l'obiettivo di diffondere e veicolare risorse verso le piccole e medie imprese italiane. Rivolti soprattutto ai piccoli investitori, si configurano come strumenti di medio e lungo termine. PIR, cosa so...
Investire in Arte: come vendere un quadro e guadagnare del denaro!   La ricerca agli investimenti sicuri non si ferma mai e oggi affrontiamo il settore degli investimenti in arte e collezionismo. Si tratta di una soluzione più sicura? Cosa bisogna fare per investire in arte? Come fare un investimento remunerativo acquistando un quadro di un pittore, anche c...